17 agosto 2017
Aggiornato 11:30
Economia

Terre Alte, il Gal stanzia 1 milione per le imprese

Arrivano i primi fondi per la montagna parte di un programma che promuove la creazione di cammini condivisi di sviluppo

Gal stanziati fondi per le imprese per un milione di euro (© )

BIELLA - Dopo un lungo percorso di redazione è finalmente possibile accedere ai contributi stanziati dal Gal Montagne Biellesi che ha aperto i primi due bandi della programmazione 2014-2020, mettendo in gioco quasi un milione di euro che potranno generare circa il doppio in investimenti.

Al centro le filiere produttive
La prima linea di finanziamento a vedere la luce in questo 2017 è quella relativa allo «Sviluppo e innovazione delle filiere e dei sistemi produttivi locali», della quale saranno beneficiarie le imprese dei 50 comuni facenti parte del territorio Gal e sarà divisa in due bandi. «Progetti integrati di filiera» (Pif) e «Progetti integrati di rete territoriale» (Pirt) (artigianato, commercio di prossimità, servizi alle aziende e nuove tecnologie). A breve dunque due milioni di euro saranno investiti sul territorio attraverso l’apertura i due bandi.

Cammini condivisi per le imprese
«In un momento sempre comunque difficile per l’economia locale mettere circa 1 milione di euro a disposizione delle aziende del territorio per la creazione di cammini condivisi di sviluppo d’impresa riteniamo possa essere un’occasione importante e da non perdere - dice il Presidente del GAL Montagne Biellesi, Emanuele Ramella Pralungo – le strutture tecniche del GAL saranno a completa disposizione degli utenti per facilitare l’accesso ai contributi applicando criteri di premialità chiari e qualitativi».

Chi potrà partecipare e come
Il Pif si rivolge a filiere del settore agricolo ed agroalimentare, l’obiettivo è quello di costruire o completare filiere locali ad esempio quelle della carne, del latte, del miele, delle erbe officinali, dell’ortofrutta e della birra e le aziende partecipanti che si aggiudicheranno il bando di beneficiare di finanziamenti strettamente correlati al progetto di filiera che due o più soggetti si impegneranno a realizzare. Il Pirt invece coinvolgerà nei finanziamenti il mondo dell’artigianato e del commercio, i servizi alle imprese e le nuove tecnologie, ma sempre per progetti che coinvolgeranno più soggetti disposti a mettersi reciprocamente in gioco. Oltre alle aziende che richiederanno un contributo, potranno far parte dei progetti di filiera, o rete, anche le aziende senza ammissibilità a ricevere un aiuto pubblico ma ugualmente interessate a beneficiare degli accordi di filiera. A breve il Gal inizierà una serie di incontri dedicata in modo specifico ai nuovi bandi, per illustrare alle aziende interessate le possibilità offerte e spiegare nel dettaglio le modalità di partecipazione. I testi dei bandi sono scaricabili, con tutti gli allegati, sul sito del Gal montagne Biellesi nella sezione Bandi e Gare/Bandi aperti. Le due sedi del Gal Montagne Biellese sul territorio, ad Andorno e a Vallemosso, sono a disposizione per qualsiasi approfondimento. E’ possibile scrivere a info@montagnebiellesi.it o telefonare allo 015 0991427.