16 dicembre 2017
Aggiornato 19:30
Moda ed ecologia

Biella, a Cittadellarte un corso sulla moda sostenibile

La Fondazione Pistoletto sarą parte attiva del corso si sustainable fashion promosso dal Milano Fashion Institute. L'obiettivo sarą formare i professionisti del futuro

BIELLA - Etica ed estetica ormai non posso più prendere strade diverse. Lavorare per una vera innovazione responsabile mettendo al centro la sostenibilità è sempre più uno degli obiettivi centrali delle aziende della moda e del lusso a tutti i livelli. I modelli di business vanno ridefiniti perchè stanno cambiando radicalmente le regole del gioco e proprio per questo c'è bisogno di nuove professionalità. Da questo ragionamento parte l'offerta formativa del corso di alta formazione del Milano Fashion Institute che coinvolge attivamente anche Cittadellarte Fondazione Pistoletto dal titolo «New Sustainable Fashion – Crafting innovative business models through sustainability». L'Mfi è un consorzio interuniversitario per l’alta formazione nel campo della moda fondato da Università Bocconi, Cattolica e Politecnico per creare un polo formativo multidisciplinare di eccellenza e internazionale

Una nuova esigenza
«Siamo di fronte ad un radicale cambiamento di paradigma. Numerose ricerche ci confermano che i Millennials sono molto più interessati alla sostenibilità ambientale e sociale rispetto alle generazioni precedenti: questo nuovo atteggiamento si ripercuote sulle loro decisioni, siano essi semplici consumatori oppure specialisti del settore moda come designers, managers o imprenditori. È fondamentale quindi sviluppare nuove competenze». Spiega Francesca Romana Rinaldi, direttore del corso, che il prossimo 8 giugno parteciperà anche all’evento «Gli abiti dell’imperatore» per una moda etica e sostenibile, organizzato dalla Commissione Economica per l’Europa delle Nazioni Unite (CEE-ONU) nell’ambito degli Eu Development Days 2017, che si terrà a Bruxelles, in collaborazione con la Camera Nazionale della Moda Italiana, Cittadellarte Fashion BEST ed altri attori chiave.

A Cittadellarte incontri e visite con i grandi del lusso
Durante il corso il lavoro sarà incentrato su alcune parole chiave dell’innovazione responsabile: economia circolare, riuso, upcycling, prosumer-creation, open-source, crowdfunding, wearable technologies, transmedia-storytelling, B-corporations e open-innovation. Il corso prevede lezioni in aula, case study, sessioni di orientamento company visit, revisioni delle idee di business, project works ed eventi di networking. Si terrà al Campus Bovisa di Milano, mentre una parte verrà svolta presso Cittadellarte Fondazione Pistoletto con in più visite al nostro distretto industriale, che è ancora un'esempio per tutta Italia. Alcune aziende del lusso leader del settore incontreranno gli studenti e discuteranno sulle nuove sfide nel campo della sostenibilità anche attraverso una tavola rotonda a Cittadellarte. Tra le imprese visitate: Candiani Denim, produttore di tessuti, Radici Group, produttore di fibre, Eurojersey, produttore di tessuti ed Herno. Il corso si svolgerà dal 7 al 27 luglio. Le iscrizioni si chiudono il 5 giugno. Il valore del corso è di 2.400€. Per accedere alla selezione i candidati devono inviare, entro il 5 giugno, un business plan di 20 slide su un nuovo prodotto/servizio sulla moda sostenibile (a mailinfo@milanofashioninstitute.it).