21 agosto 2017
Aggiornato 23:00
Cronaca

Ruba cellulare ad un ragazzino in gita, ma i carabinieri lo beccano subito

Disavventura ieri, a Viverone. Ma i militari trovano subito il vercellese (68 anni) autore del furto. Decisiva la procedura di geo-localizzazione attivata dalla madre dello studente

Immagini di repertorio (© Diario di Biella)

VIVERONE - Si trovava in paese in gita scolastica, quando, ieri, gli hanno rubato il telefono cellulare. Lo studente appena si è accorto di essere stato derubato, ha contattato i carabinieri, grazie all'aiuto di un compagno di classe. Il gruppo di giovani è riuscito a fornire ai militari la targa dell'auto e una sommaria descrizione del probabile autore del furto... Un uomo che si era a lungo aggirato intorno al gruppo di ragazzi, all'improvviso, in fretta e furia, si era allontanato, creando subito facili sospetti.

Le indagini
Ad aiutare ulteriormente i carabinieri, la madre del giovane, anche lei contattata telefonicamente. La donna infatti ha attivato via computer la procedura per geo-localizzare il telefono del figlio. I militari sono quindi risaliti ad un uomo di 68 anni, residente nel comune di Crova, nel Vercellese, che in quel momento si trovava a San Germano. L'uomo ora dovrà rispondere di quanto fatto all'autorità giudiziaria.