11 dicembre 2017
Aggiornato 01:00
Biella

Voleva vendere cento chili di carne mal conservata, la Polizia lo ferma e denuncia

Da un controllo degli agenti, viene scoperto il carico alimentare destinato ad un esercizio commerciale del territorio trasportato dentro un'auto... Cittadino turco residente nel Milanese nei guai

Immagini di repertorio (© Diario di Biella)

BIELLA - Provvidenziale controllo della Polizia di Stato, che ha impedito che carne mal conservata proveniente dal Milanese arrivasse in un centro commerciale del Biellese. I fatti sono di ieri, quando agenti della Questura di Biella hanno intercettato un'auto proveniente dalla Lombardia. Alla guida un cittadino di nazionalità turca (43 anni, residente nel capoluogo meneghino) che alla presenza degli uomini in divisa ha dato particolari segni di nervosismo. Motivo in più per gli agenti di effettuare un controllo approfondito del mezzo. E dalla verifica di cosa contenesse l'auto, sono venuti fuori un centinaio di chili di carne mal conservati e destinati appunto alla grande distribuzione alimentare.

Denunciato
L'uomo ha giustificato l'illecito trasporto delle derrate alimentari con la rottura del proprio camion, dotato delle necessarie celle frigorifere per contenere la carne e soprattutto conservarla adeguatamente. I poliziotti per accertare le condizioni del cibo, hanno coinvolto gli esperti dell'Azienda sanitaria locale, che hanno documentato le pessime condizioni della carne. L'uomo (S.M.) è quindi stato denunciato a piede libero per detenzione ai fini della vendita di derrate alimentari in cattive condizioni.