28 giugno 2017
Aggiornato 12:30
Polizia di Stato

Coltivazione illegale di 8 piante di marijuana: denunciato

Giovane residente a Vercelli (incensurato) finisce nei guai per una vera e propria serra che aveva in casa. Attrezzatura e piantine sequestrate dagli agenti

Polizia di Stato (© Diario di Biella)

VERCELLI - Nella mattina di ieri, nell’ambito di servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di stupefacenti, la Polizia di Stato ha indagato in stato di libertà M-D. A., 22 anni, residente in città, senza precedenti, per detenzione ai fini di spaccio di 6,3 grammi di marijuana e illegale coltivazione di 8 piante di marijuana. Più nello specifico, il personale della Squadra mobile - sezione antidroga, avendo notato da diversi giorni movimenti sospetti nei pressi della cantina di pertinenza dell’abitazione del soggetto sopracitato e, inoltre, durante le ore serali, una strana luce accesa, decideva di procedere ad una perquisizione locale.

I controlli
Una volta entrati in detto vano, gli agenti notavano subito un piccolo box in tela cerata chiuso sui lati con delle cerniere, adibito ad una vera e propria «serra» per la coltivazione di piante di marijuana. Infatti, all’interno della stessa si rinvenivano 8 piantine di marijuana, di varie dimensioni, in fase di coltivazione, interrate in vasi, e tutta l’attrezzatura adatta per la coltivazione ovvero: una lampada Uva, accesa sul cielo della serra, gli irroratori per l’irrigazione all’interno di ogni vaso ove erano interrate le piante, un vaporizzatore per umidificare le foglie, un impianto di aerazione con filtro per espellere le esalazioni delle piante all’esterno della cantina ed i fitofarmaci utilizzati per concimare e curare i predetti arbusti di marijuana. Inoltre, sopra ad un mobiletto all’interno della cantina, si rinvenivano due vasi di vetro contenenti 6,3 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione. Per tali motivi il soggetto veniva segnalato all’'autorità giudiziaria e quanto rinvenuto veniva debitamente sequestrato.