17 novembre 2017
Aggiornato 18:00
Biella

Tornano in azione i predoni delle slot machine

Dall'inizio dell'anno sono oltre una decina i colpi, di questo genere, messi a segno in diversi locali della provincia. Che ad agire siano una o più bande, per ora, non è ancora certo

Ancora da quantificare i danni per il titolare del bar (© Diario di Biella)

BIELLA - Non è ancora stato quantificato il danno subito dal titolare di un bar di Biella che, domenica 11 giugno, ha trovato sei slot machine saccheggiate dai ladri. Il commando ha fatto irruzione nel locale intorno alle tre di notte, dopo aver tranciato con un flessibile le cerniere della porta che dà sul retro. Poi ha strisciato all'interno dell'esercizio commerciale per non azionare il sistema di allarme e poter commettere il furto. Soltanto quando è uscito, l'impianto di sicurezza è scattato. Quando il titolare è giunto sul posto, non ha potuto far altro che constatare il danno e richiedere l'intervento dei carabinieri.

Il punto
Dall'inizio dell'anno sono oltre una decina i colpi, di questo genere, messi a segno in diversi locali della provincia. Che ad agire siano una o più bande, per ora, non è ancora certo. Sicuramente i ladri effettuano sopralluoghi, magari verso l'ora di chiusura, e sanno di andare a colpo sicuro, perchè i commercianti non hanno con probabilità recuperato l'incasso della giornata, anche se minimo, al momento della chiusura. Una leggerezza che, evidentemente, sta costando cara perchè al danno patrimoniale si aggiunge pure quello della forzatura degli accessi.