22 aprile 2019
Aggiornato 17:30
Biella

Gioventù Nazionale a congresso. «Riprendiamoci il futuro»

Decisa domenica il congresso provinciale. La presidente, Monteleone: «Siamo sulla strada giusta, ma ci impone di migliorare ancora». Giulio Gazzola: «Dobbiamo riprenderci il futuro dell'Italia»

BIELLA - Domenica si è tenuto il primo congresso provinciale della sezione di Biella di Gioventù Nazionale, movimento giovanile di Fratelli d'Italia, che al termine di un dibattito partecipato tra gli iscritti al movimento ha visto eletta presidente provinciale Giulia Monteleone, studentessa diciannovenne e vice - presidente Giulio Trivero, anche lui studente, di un anno più giovane. A completare la squadra dirigente Andrea Revello e Matteo Friolotto. Il gruppo sarà affiancato e sostenuto da Francesco Giorna, presidente provinciale uscente e futuro vice-presidente regionale, e Giulio Gazzola, che dopo tre anni lascia la presidenza regionale per assumere incarichi dirigenziali nazionali dal congresso nazionale, il quale si svolgerà dal 15 al 17 di settembre.

Le parole di Francesco Giorna
Francesco Giorna: «Gioventù Nazionale a Biella ha visto una notevole crescita, segno del buon lavoro svolto in questi anni, con iniziative quali il «Mercatino del libro usato», che oserei definire il più importante servizio sociale reso a Biella da un movimento giovanile di partito, o l'impegno profuso nella campagna per il «No» al referendum, nella quale siamo stati assoluti protagonisti a livello giovanile».

La presidente appena eletta
Giulia Monteleone: «Il percorso tracciato è evidentemente quello giusto, i numeri del tesseramento lo dimostrano. Proseguiremo dunque su questa strada, ma questa crescita ci impone di migliorare ancora: avere tanti nuovi iscritti, molti giovanissimi, comporta infatti grandi responsabilità per i più «anziani, perciò partiremo subito con incontri di formazione per i nostri militanti sui temi politici di maggiore attualità e di piu vivo interesse da parte dei giovani.»

Giovanile più numerosa del centrodestra
Giulio Gazzola: «Gioventù Nazionale cresce dappertutto e con più di 10000 iscritti si qualifica come la giovanile più numerosa del centrodestra. A livello giovanile, a Biella come nel resto d'Italia siamo noi la prima opposizione ai Giovani Democratici. Nelle scuole, nelle università, nei consigli comunali ci sono i nostri ragazzi, a difendere le speranze dei giovani da chi non ha la volontà politica e la lungimiranza per pensare al futuro del nostro Paese. Dobbiamo riprenderci il futuro dell'Italia, immaginando politiche di sostegno al diritto allo studio e alla qualità dello studio, alle imprese che assumono i giovani, alle giovani famiglie, ai giovani lavoratori. Dobbiamo farlo per tutti coloro che a vent'anni ancora sognano di poter realizzare i propri desideri di vita qui in Italia. E per chi ancora sa e vuole sognare c'è un'unica scelta possibile: stare con Gioventù Nazionale, stare con Giorgia Meloni e Fratelli d'Italia.»