25 giugno 2019
Aggiornato 09:00
Cronaca dal Biellese

Minori giocano a pallone in piscina: disturbano e vengono chiamati i carabinieri

Tentativo di furto, nei giorni scorsi, in una villetta in città. Sopralluogo e indagini dei militari dell'Arma, chiamati dal proprietario che dovrà riparare la porta d'ingresso. E problemi a Sandigliano, per tre ragazzini

BIELLA - Ennesimo tentativo di furto, questa volta in città. Ad agire i soliti ignoti che hanno preso di mira una villetta, di proprietà di un 52enne, che ha trovato una portafinestra forzata. Quello che più di tutto ha creato allarme, tanto da richiedere l'immediato intervento dei carabinieri, è che nel momento in cui i ladri cercavano di fare irruzione nella casa, dentro c'era la figlia dei proprietari. Il danno materiale ammonta a circa 300 euro, per la riparazione dell'accesso.

Giovani allontanati...
E sempre i  militari dell'Arma sono nuovamente intervenuti presso la piscina Pralino di Sandigliano, perché un gruppo di minori stava infastidendo gli altri avventori giocando con un pallone. I tre giovanissimi sono stati immediatamente allontanati dai militari.