22 aprile 2019
Aggiornato 18:30
Sicurezza stradale

Cossato: esce dal lavoro, sale in macchina e si accende uno spinello: al semaforo lo beccano i Carabinieri

È accaduto in via Amendola, a Cossato. Nell'abitazione dell'automobilista ritrovati poi 40 grammi di marijuana. Guai anche per una coppia trovata al volante ubriaca

COSSATO - Esce dal lavoro, sale in auto e, mentre guida, si fuma uno spinello. Peccato che a un semaforo venga sorpreso da due carabinieri in borghese. A venire denunciato per possesso di droga e guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti è stato un 30enne residente in città, a cui è stata ritirata anche la patente.

I fatti
I fatti risalgono allo scorso 20 giugno quando l'uomo, terminato il turno lavorativo, sale sulla sua Peugeot e si avvia verso la sua abitazione. In via Amendola il semaforo è rosso e si ferma. È in quel momento che viene affiancato da una motocicletta, con due uomini in sella. Sono militari dell'Arma, in servizio e in borghese, che notano, oltre che percepiscono anche dall'odore, che la sigaretta che l'automobilista sta fumando proprio lecita non è. Così lo invitano a fermarsi. Lui si giustifica dicendo che voleva solo rilassarsi un po'. «Lo spinello non l'ho acquistato adesso - dice il trentenne -. Me lo sono preparato a casa prima di uscire».E così scatta la perquisizione che ha portato al rinvenimento, nell'alloggio del cossatese, di ben 40 grammi di marijuana.

Patenti ritirare
E sempre in tema di denunce e patenti ritirate, questa volta per guida in stato di ebbrezza, sono due le persone che per qualche mese dovranno fare a meno di mettersi al volante. Si tratta di un uomo di 49 anni, di Biella, e di una donna di 31, residente in provincia. Il loro tasso alcolemico andava da due a tre volte oltre il consentito.