10 dicembre 2019
Aggiornato 11:00
Biella

Festival "Selvatica": la Natura si racconta

Ultime due settimane per il festival a Palazzo Gromo Losa. Concerto di musica classica organizzato dall'accademia Perosi a 2 euro sia questa domenica che il 2 luglio a chiusura del festival. Proiezione di film e workshop

BIELLA - Volge al termine il Festival naturalistico «Selvatica» che concentra nei prossimi giorni a Palazzo Gromo Losa un fitto calendario di interessanti eventi.

Il programma di questa domenica
Si parte domenica 25 giugno alle 17, 2 euro a persona per assistere al concerto «Berman’s class» a cura dell’Accademia Perosi che vedrà protagonisti Roberto d’Auria e Giulia Maria Rimonda (violino) e Sergio Merletti (pianoforte). Verranno eseguiti brani di Mendelssohn e Mozart. Dopo il concerto i partecipanti potranno visitare le mostre usufruendo di un biglietto omaggio ogni due (occorrerà presentarsi con il biglietto del concerto presso la biglietteria di Palazzo Gromo Losa). Sempre domenica alle 21 è prevista la proiezione di «Into the Wild – Nelle terre selvagge», capolavoro del 2007 con la regia di Sean Penn che racconta il viaggio di iniziazione alla natura di un giovane sognatore che pagherà la sua ingenuità con la vita. Il film si inserisce nell’ambito della rassegna «Raccontiamoci. S(in)contro tra padre e figlio»: cineforum sul confronto generazionale a cura di BI Young con seguente dibattito.

La settimana dopo
Il 29 giugno alle 21 è prevista la proiezione a ingresso gratuito di «I parchi nazionali americani – Yellowstone». Il film di Oliver Goetz viene proposto nell’ambito della rassegna «Sondrio film festival» grazie alla collaborazione con WWF biellese. L’area trattata è lo Yellowstone National Park, Grand Teton National Park, U.S.A. Un paradiso di natura selvaggia, con vaste foreste e valli aperte che ospitano grandi mandrie di bisonti, branchi di lupi e orsi grizzly. Il territorio di Yellowstone si trova sopra uno dei più grandi supervulcani attivi del pianeta, che dà vita ad alcuni leggendari fenomeni geotermici come il geyser «Old Faithful» e la sorgente d’acqua calda «Grand Primastic Spring». La realizzazione del documentario ha richiesto tre anni di riprese.

Se dici Arte dici Workshop
Si continua con l’arte venerdì 30 alle 15,30 con il Workshop di acquerello naturalistico di Giulia Moglia collegato alla mostra «Naturecolors» visitabile presso il centro di educazione ambientale Andirivieni (Sala Biellese) che presenta dipinti di Giulia Moglia e fotografie di Fabrizio Moglia. (La partecipazione è gratuita) 

Un po' di astronomia
Sabato 1 luglio alle 21 appuntamento con «Occhi su Saturno», una serata dedicata all’osservazione astronomica a cura di Unione Astrofili Biellesi (partecipazione gratuita – l’evento sarà annullato in caso di cielo coperto).

Il gran finale e "Le domande sul lupo..."
Domenica 2 luglio chiusura di tutte le mostre e concerto a cura dell’Accademia Perosi alle 17 con un duo di violino e pianoforte composto da Tina Vercellino (violino) e Elena Camerlo (pianoforte). Verranno eseguiti brani di Vivaldi, Handel, Massenet, Mozart (Il costo del biglietto è di 2 €). Dopo il concerto i partecipanti potranno visitare le mostre usufruendo di un biglietto omaggio ogni due (occorrerà presentarsi con il biglietto del concerto presso la biglietteria di Palazzo Gromo Losa). Infine alle  21 si svolgerà «Le domande del lupo. Il ritorno di una specie simbolo» a cura dell’ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie e Nabumbo. Presenta la serata Luca Giunti, dottore in Scienze Naturali, guardiaparco dal 1987 al Parco Naturale Orsiera Rocciavré e autore della tesi "Analisi storica e situazione attuale del lupo in Val Susa." La figura di questo animale rientra sempre più frequentemente nelle attenzioni di giornali e televisioni, causando dibattiti in cui spesso pregiudizi e fraintendimenti la fanno da padrone. Durante la serata saranno approfonditi gli argomenti principali che hanno segnato la storia di questa specie in Italia e in Piemonte, dalla scomparsa nella quasi totalità del Paese al suo ritorno, passando per gli aspetti curiosi di abitudini e comportamento a quelli sempre più controversi riguardanti il rapporto uomo-lupo.

Didattica
Sino alla chiusura del Festival proseguiranno infine gli appuntamenti didattici in programma con Casa Zegna e Fondazione Angelino.