17 giugno 2019
Aggiornato 10:30
Analisi

Guardia di Finanza, tutti i numeri dei primi 5 mesi di attività

Sicurezza, evasione fiscale, droga e controlli sul territorio. Numeri importanti per la Compagnia di Biella. Oltre 600 pattuglie impiegate per 343 controlli di autovetture

BIELLA - E' stato presentato nei giorni scorsi il bilancio dell'attività dei primi mesi dell'anno della Guardia di Finanza. Nei primi cinque mesi del 2017 sia il nucleo di polizia tributaria sia la compagnia di Biella, hanno compiuto 124 indagini, a fronte di 141 deleghe di polizia giudiziaria, di cui 36 nel settore dei reati tributari, 15 per frodi e truffe in materia di spesa pubblica e delitti contro la pubblica amministrazione e 90 per altri delitti a sfondo economico-finanziario, quali il riciclaggio, l’usura, reati fallimentari ed altri reati bancari e finanziari. Mentre 11 deleghe sono pervenute da altre autorità.

Operazione »Car Dream»
Molta attenzione è stata dedicata al contrasto alle truffe, proseguendo l’operazione »Car Dream» attraverso la quale è stata interrotta la classica catena di Sant’Antonio (sistema piramidale) a livello nazionale e con ramificazioni internazionali che prometteva la consegna di autovetture a fronte di piccole somme di associazione. Da segnalare anche due indagini che hanno evitato che due persone anziane di Biella venissero spogliate del patrimonio e dei propri risparmi da persone senza scrupoli. 

Lotta alla droga
Nel contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, nel corso dei servizi di controllo del territorio sono stati eseguiti 6 interventi che hanno portato al sequestro di complessivi 58 grammi di sostanze stupefacenti (35 di cocaina, 13 di eroina, 5 di hashish e 4 di marijuana), alla denuncia di 7 soggetti ed all’arresto di 1 persona, oltre al ritiro di patente per guida in stato di alterazione psico-fisica. 

Fronte economico
Sul fronte del controllo economico del territorio, tramite le richieste d'intervento giunte al numero di pubblica utilità 117, sono state impiegate oltre 600 pattuglie che hanno eseguito controlli su 343 autovetture e sui rispettivi 391 occupanti. Sono state riscontrate 12 violazioni al codice della strada (per mancato rinnovo della patente di guida, uso di apparecchi telefonici durante la guida, autovettura sprovvista di revisione e guida sotto effetto di sostanze stupefacenti). Oltre alle numerose attivazioni pervenute dalle sale operative delle altre forze di polizia, 26 sono state le segnalazioni degne di approfondimenti tra le innumerevoli pervenute da parte di cittadini attraverso la sala operativa del comando provinciale; in 12 occasioni è stato necessario l’intervento immediato della pattuglia.