22 aprile 2019
Aggiornato 18:30
Cultura

Palazzo La Marmora, al FestivaLungo arriva «Senza Rossetto»

Giovedì 6 luglio in prima assoluta per Biella, l'incontro con le autrici del podcast radiofonico sugli stereotipi e disparità di genere Giulia Perona e Giulia Cuter

BIELLA - «'Dove vai vestita così?', 'Quando ce lo fai un nipotino?', 'Chiudi le gambe!', 'Sei una donna con le palle', 'Ma a tuo marito non dà fastidio che guadagni più di lui?': quante volte voi donne, bambine, ragazze vi siete sentite dire così? 'Senza rossetto' racconta stereotipi e disparità di genere attraverso le esperienze di donne, armate solo di microfono». Con queste parole Giulia Perona e Giulia Cuter, ideatrici del progetto, presentano al pubblico di FestivaLungo la loro iniziativa. Sarà una serata all’insegna della rappresentazione della figura e del ruolo delle donne nella società quella che il FestivaLungo ospiterà giovedì 6 luglio alle 21, attraverso un progetto che è insieme letterario e sociologico, attuale come sono purtroppo attuali molte delle percezioni distorte che ancora oggi gravano sulle donne nel nostro Paese. «Senza Rossetto» è un podcast radiofonico basato su racconti inediti composti e letti da scrittrici italiane. Il programma è prodotto da Querty, il più grande network di podcast italiani, ed è disponibile online sulle piattaforme di distribuzione Spreaker e iTunes.

Il programma
Il 2 giugno è cominciata la seconda stagione del programma con i racconti di Elena Stancanelli, Giulia Blasi, Ester Armanino, Arianna Bonazzi e Ilaria Gaspari. La prima stagione è composta da 4 episodi ed è basata su tre racconti a cui hanno lavorato Violetta Bellocchio (Il corpo non dimentica, Mondadori, 2014), Annarita Briganti (L’amore è una favola, Cairo Editore, 2015) e Annalisa De Simone (Non adesso per favore, Marsilio, 2016). La seconda stagione è composta da cinque puntate ognuna delle quali affronta una questione ancora fondamentale per le donne: il rapporto con il proprio corpo, la maternità, il lavoro, la parità di genere e i rapporti sentimentali nella loro proiezione sociale. Come per la prima stagione, ogni puntata conterrà un racconto inedito, letto e scritto appositamente per noi da una scrittrice italiana contemporanea. Ogni racconto sarà illustrato per l’occasione dalla giovane illustratrice Lineette e la colonna sonora dell’intera stagione sarà realizzata dal cantautore bresciano Santelena. La prima puntata della nuova stagione ospita il racconto di Giulia Blasi, Un marito che ti mantiene, e il tema affrontato è quello del rapporto tra donne e lavoro. La seconda puntata invece è dedicata alla maternità, con Daria di Arianna Giorgia Bonazzi. La terza puntata uscirà il 30 giugno con il racconto di Elena Stancanelli, sul tema del corpo.

Le curatrici del progetto
Giulia Cuter. Nata a Brescia nel 1990. Laureata in Storia presso l'Università Cà Fosca- ri di Venezia e diplomata alla Scuola Holden di Torino. Nel 2014 è stata autrice di un pro- gramma radiofonico selezionato per la V edizione di Gwenstival - Festival di Musica e Radio- fonia di Chiasso. Collabora con magazine online e la redazione di festival culturali fra cui il International Journalism Festival di Perugia e il Festivaletteratura di Mantova. Si occupa di comunicazione per GoodBook.it - Il portale delle librerie indipendenti.
Giulia Perona. Nata a Biella nel 1990. Laureata in Lettere Moderne all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e diplomata alla Scuola Holden di Torino. Nel 2014 è stata autrice di un programma radiofonico selezionato alla V edizione di Gwenstival - Festival di Musica e Radiofonia di Chiasso. Si occupa di social media per add editore e cura la programmazione della Libreria Bodoni di Torino.

Intanto a Palazzo La Marmora
Proseguono nel mese di luglio le domeniche di apertura al pubblico con visita guidata di Palazzo La Marmora, delle sale della casa-museo e del giardino: dalle 14 alle 19 sarà dunque possibile partecipare alle visite guidate (ingresso 5€, gratuito per i minori di 12 anni). Nelle stesse domeniche, dalle 15 alle 19, sarà attivo un servizio di caffetteria presso la serra. Il prossimo appuntamento di FestivaLungo sarà mercoledì 26 luglio alle 21.15 quando, in collaborazione con Piedicavallo Festival, si terrà il concerto per pianoforte solista di Daniele Fasani. In programma la suite «Quadri di un’esposizione» del compositore romantico russo Modest Petrovich Mussorgsky.

FestivaLungo
La scelta del nome fa riferimento a una differente concezione di Festival, evento capace di contenere e connettere numerosi percorsi al suo interno ma, solitamente, concentrato in pochi giorni: a Palazzo La Marmora nella prima edizione nel 2016 e ancora nella seconda del 2017 muterà la durata dei normali Festival, in questo caso capace di abbracciare un’intero anno (da qui, Lungo). Non muta, tuttavia, la volontà di ospitare differenti argomenti e offrire così altrettanti punti di vista e spunti di confronto. Il programma di FestivaLungo è a cura di Marco Cassisa e ideato e realizzato con Elena Gallo (Centro Studi Generazione e Luoghi), Moreno Miorelli (Stazione di Topolò - Postaja Topolove), Francesco Alberti La Marmora. Tutti gli appuntamenti, dove non diversamente indicato, saranno ad offerta libera.