15 giugno 2019
Aggiornato 23:00
Biella

L'urlo del centrodestra: «Basta con gli stranieri che molestano i cittadini»

Andrea Delmastro (Fdi) e Giacomo Moscarola (Lega) insieme contro la giunta Cavicchioli: «Situazione fuori controllo nei parcheggi vicini al mercato ambulante».

BIELLA - Prove di centro-destra unito, sull'immigrazione e sulla sicurezza. Praticamente sulla stessa lunghezza d'onda Andrea Delmastro (Fratelli d'Italia) e Giacomo Moscarola (Lega Nord). Tema: il comportamento di cittadini stranieri nei parcheggi cittadini, soprattutto quelli adiacenti il mercato ambulante.

Altri immigrati in un parcheggio

Altri immigrati in un parcheggio (© Diaro di Biella)

DELMASTRO - «All'ultimo consiglio comunale, a fronte di una serie di interrogazioni di Fratelli di Italia, ci siamo sentiti dire dal sindaco che solo i populisti associano il tema della immigrazione a quello della sicurezza. Non sono passate 48 ore e gli ambulanti del mercato richiedevano intervento della polizia municipale per il comportamento molesto di diversi profughi che, in occasione del mercato, stazionano in piazza Falcone. La risposta dei vigili pare essere stata, come sempre a far data dalla gestione La Malfa, "non c'è personale». È necessaria una ordinanza immediata per liberare piazza Falcone dai bivacchi di molesti che stazionano, incutendo timore, soprattutto a donne e anziani, con insistenti, petulanti e moleste richieste. Fratelli di Italia presenterà una interrogazione per chiedere che venga applicata una ordinanza immediatamente. Il combinato disposto di un modo di accoglienza fallimentare e del lassismo di Cavicchioli e del suo #cerchiotragico sta portando alla deriva la nostra città. È necessario intervenire subito e con polso. Soprattutto è necessario garantire che il Mercato di Biella rimanga un luogo sicuro e dai tratti europei e non un suq da periferia degradata di altre latitudini e longitudini».

Straniero in un parcheggio

Straniero in un parcheggio (© Diario di Biella)

MOSCAROLA - «Adesso basta ci va tolleranza zero. Non è possibile che ogni giorno di mercato ci siano finti profughi che fanno da posteggiatori abusivi chiedendo con insistenza soldi alla gente che va al mercato! Il codice della strada punisce tale pratica all'articolo 7 comma 15bis, pertanto auspico che le forze dell'ordine stronchino questa odiosa violazione! Per quale motivo gente a cui si da da mangiare, bere, vestire, soldi ogni giorno devono ancora andare alla ricerca di altri soldi? Se le cooperative non adempiono ai loro obblighi, bisognerà andare a fondo, i posteggiatori abusivi devono sparire dalla città».