16 novembre 2018
Aggiornato 03:00

Sandigliano, rumeno arrestato per furto di rame

L'uomo, residente a Torino, nella notte ha fatto irruzione nell'ex Tintoria di Sandigliano facendo scattare l'allarme. I Carabinieri indagano alla ricerca di un complice.
Sandigliano, rumeno arrestato per furto di rame
Sandigliano, rumeno arrestato per furto di rame (ANSA)

SANDIGLIANO - Un cittadino rumeno residente a Torino, ma di fatto domiciliato a Cossato, è stato fermato dai carabinieri nella notte, mentre tentava di trafugare 50 chili di rame. L'episodio si è registrato all'ex tintoria di Sandigliano, a Sandigliano appunto. L'uomo, riuscitosi ad intrufolare all'interno dello stabilimento, si è dato da fare racimolando quanto più «oro rosso» poteva. Non si era accorto che, entrando, aveva fatto scattare il sistema di allarme. Immediato l'intervento di una pattuglia di carabinieri, che lo ha sorpreso in flagranza. Oggi si è tenuta la convalida dell'arresto e al cittadino rumeno sono stati concessi dal giudice gli arresti domiciliari. Adesso le indagini dei militari proseguono per capire se il ladro avesse, con ogni probabilità, un complice.