15 novembre 2018
Aggiornato 02:30

Team Guerisoli e Michele Reale vincono la «Pro-Am Soardo & Associati»

L’interessante sfida tra i professionisti se le è aggiudicata Michele Reale con una carta finale di 70, 3 colpi sotto il par del campo (con 6 birdie e un doppio bogey alla buca 9 causa palla persa).
Premiazione team Guerisoli della «Pro-Am Soardo & Associati» disputata oggi
Premiazione team Guerisoli della «Pro-Am Soardo & Associati» disputata oggi (Golf Club Biella Le Betulle)

BIELLA - Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice alla «Pro-Am Soardo & Associati», secondo appuntamento stagionale al Golf Club Biella Le Betulle di Magnano per le competizioni riservate a squadre composte da un professionista e tre amateur. Il campo in perfette condizioni ha reso la giornata piacevole a tutti i partecipanti e consentito ai migliori di realizzare degli ottimi punteggi. A mettere in fila i ventitre team scesi in campo (per un totale tra pro e dilettanti di oltre 90 giocatori)  è stata la squadra capitana dal pro titolare del club Maurizio Guerisoli e composta dagli amateur (tutti del Gc Biella) Francesco Tinelli, Andrea Grasso e Mario Tallia che ha consegnato una carta da 124 (validi due score su quattro per ogni buca giocata) aggiudicandosi nettamente il primo premio netto (e realizzando anche il miglior risultato lordo con 132). Secondo posto per il team del pro Paolo Terreni  composto da Rudi Lovati, Giovanni Sergio Lovati e Leonida Lovati (score 132), 3° posto per il team di Simone Brizzolari composto da Matteo Avanzino, Luigi Oddera e Luciano Mancuso (score 133) e 4° posto per il team di Pippo Calì composto da Roberto Lanza, Mario Del Santo e Albert Tamietto (score 134). Primo lordo con lo score di 139 per un altro team biellese quello guidato dal pro Giorgio Del Boca e composto da Arianna Ramazzina, Massimo Mercandino e Roberto Fangi.

Michele Reale vince tra i professionisti
L’interessante sfida tra i professionisti se le è aggiudicata Michele Reale con una carta finale di 70, 3 colpi sotto il par del campo (con 6 birdie e un doppio bogey alla buca 9 causa palla persa). Il quarantasettenne biellese, che ha conquistato un assegno di 1400 euro (su un montepremi totale di 10.000), si è messo alle spalle Paolo Terreni secondo con 71 (-1) e Simone Truchet che ha condiviso con il favorito della vigilia Marco Crespi il terzo poso con 72 (-1). Quinti a pari merito Andrea Pesce e Pippo Calì con 73 (par). Buona prova degli altri biellesi con Maurizio Guerisoli e Giorgio Del Boca appaiati al 7° posto con 74 (+1) mentre Pino Monteleone e Stefano Reale hanno chiuso al 15° posto con 79. Resiste quindi il record del percorso (65 colpi) che appartiene al mitico Alfonso Angelini (realizzato alla Lancia d’Oro del ’68). Record poi eguagliato nel 2006 durante i Campionati Europei Amateur dal vincitore Rory Mc Ilroy e da altri due dilettanti.