14 novembre 2018
Aggiornato 07:00

Campiglia, bambino «vola» in strada da un autobus

Poteva finire in tragedia l'episodio avvenuto ieri a Campiglia. Azionata inavvertitamente la maniglia di emergenza per l'apertura delle porte. Per la vittima solo leggere escoriazioni.
Il centro di Campiglia Cervo
Il centro di Campiglia Cervo (Wikipedia)

CAMPIGLIA - Attimi di apprensione ieri, mercoledì 5 luglio, a Campiglia, in regione Valle Mosca, per un bambino di otto anni, residente a Tavigliano, caduto da un autobus. Il piccolo stava viaggiando insieme ad altri minori, su un mezzo dedicato al trasporto dei più giovani che frequentano i centri estivi, quando è avvenuto l'incidente. Una scena agghiacciante per l'automobilista che seguiva il mezzo, e che si è visto il bambino rotolare in strada, con il rischio di essere investito dalle altre auto in transito. Bloccato il veicolo, l'uomo è sceso per soccorrere la vittima, sanguinante, mentre in contemporanea richiedeva l'invio dei soccorsi.

PER IL BAMBINO SOLO LEGGERE ESCORIAZIONI - Trasportato all'ospedale di Ponderano, alla piccola vittima sono state riscontrate solo lievi escoriazioni. Ci hanno poi pensato i Carabinieri a ricostruire la dinamica dell'episodio. Il bambino stava giocando, sul bus, con un altro ragazzino che ha azionato, inavvertitamente, la maniglia di emergenza per l'apertura delle porte. La casualità ha voluto che il piccolo si trovasse vicino all'uscita e sia «volato» fuori, senza riportare gravi conseguenze, vista la bassissima velocità del mezzo.