16 novembre 2018
Aggiornato 01:30

Arrestato rapinatore di 63 anni

L'uomo si trovava ai domiciliari in una struttura di recupero da cui spesso si allontanava senza permesso. E a Cossato, automobilista fermato perché ubriaco al volante
Il numero del Pronto intervento dei carabinieri è il 112
Il numero del Pronto intervento dei carabinieri è il 112 (Diario di Biella)

BIELLA - Un 63enne originario del capoluogo piemontese, Giuseppe D., è stato arrestato dai carabinieri dopo che il magistrato di sorveglianza gli ha revocato i benefici concessigli in passato. L'uomo, che si trovava ospite di una struttura di Salussola, ai domiciliari, si era fatto trovare spesso in giro per il paese, e presumibilmente anche in compagnia di pregiudicati, dai militari dell'Arma. Partita la segnalazione, ieri, sabato 15 luglio, è scattato il provvedimento d'arresto. Ora dovrà restare dietro alle sbarre per due anni, il residuo di una condanna commitaglia dal giudice, in quanto riconosciuto responsabile di una rapina commessa, a Torino, nel 2016.

ADDIO PATENTE - E sempre i carabinieri hanno denunciato, ieri, un automobilista di 42 anni, di Cossato, per guida in stato di ebbrezza. L'uomo, incappato in un posto di controllo, era stato sottoposto ad alcoltest, che aveva dato esito positivo.