14 novembre 2018
Aggiornato 01:00

Convegno in Prefettura, è scontro politico

L'onorevole della Lega Nord, Roberto Simonetti ha depositato un'interrogazione al Ministero dell'Interno rispetto all'uso ritenuto improprio da parte della senatrice Favero
Simonetti (primo a destra) insieme a Salvini e altri militanti della Lega Nord
Simonetti (primo a destra) insieme a Salvini e altri militanti della Lega Nord (Diario di Biella)

BIELLA - L'onorevole Roberto Simonetti ha depositato ieri un'interrogazione al Ministro dell'interno riguardo la sede prefettizia di Biella. Simonetti, appreso tramite gli organi di stampa che la prefettura ha ospitato un convegno di lavoro organizzato dalla parlamentare del PD, Nicoletta Favero, reputa l'iniziativa un utilizzo improprio degli spazi della sede che è ufficio territoriale del Governo non del Parlamento.

IL CONVEGNO - «L’incontro, anche se verteva su un tema di rilevante importanza come il femminicidio, non può essere inquadrato come iniziativa istituzionale del Governo, in quanto promosso appunto dalla Senatrice esponente del PD territorialmente,  priva di incarichi governativi; l’evento, piuttosto, si configura come libero strumento di iniziativa politica del singolo» scrive Simonetti.

I RUOLI - »Il prefetto è l'organo amministrativo periferico, rappresenta il Governo a livello territoriale e non il Parlamento, è terminale politico-operativo dell'apparato della sicurezza, agente elettorale del governo e per queste ragioni deve garantire la giusta equidistanza tra tutti gli eletti nelle assemblee parlamentari e delle loro iniziative politiche» conclude l'onorevole del partito di Matteo Salvini.