16 novembre 2018
Aggiornato 03:00

Appuntamenti fino a fine luglio con gli Amici della Lana

Prossimo appuntamento questa domenica. Torna il laboratorio, dalle 15 alle 18, per scoprire o riscoprire la feltratura della lana. Il laboratorio fa parte del programma Wool Experience
La feltratura della lana
La feltratura della lana (Associazione Amici della Lana)

MIAGLIANO - Dopo il successo de «Il Paese delle Streghe», andato in scena lo scorso fine settimana al Lanificio Botto di Miagliano, gli Amici della Lana riservano nuovi appuntamenti per gli ultimi due week-end di luglio.

PROSSIMA ATTIVITA' - Domenica 23 infatti, tornano nuovi laboratori LANADAMARE, per scoprire le qualità, la morbidezza e la creatività legate ad un’attività vecchia come il mondo: la feltratura della lana! Dalle 15 alle 18 si terrà dunque il laboratorio Favole di lana con Iole Notarangelo e Stefania Mela, per divertirsi, lavorare con le mani e scoprire nuove tecniche per creare piccoli oggetti personalizzati.

IL LABORATORIO - Fa parte del programma Wool Experience​ che gode del patrocinio della regione Piemonte, provincia di Biella, comune di Miagliano, e il sostegno di ATL, Fondazione Cassa di Risparmio Biella e Rete Museale Biellese.

IL FELTRO - Il feltro è una stoffa compatta realizzata grazie al pelo animale, solitamente di pecora, ma si può infeltrire qualsiasi altro tipo di pelo. In questo caso, al Lanificio Botto, prevale la presenza di pelo di pecora grazie al Consorzio Biella the Wool Company, di vari colori e adatto all’occasione. Le fibre di lana per poter essere feltrate devono subire alcuni processi: vengono bagnate con acqua calda poi intrise di sapone e successivamente lavorate fino a ottenerne quella caratteristica forma a fibra compressa che determina l’infeltrimento. Il feltro ci insegna che ci vuole tempo e pazienza per realizzare qualcosa con le proprie mani, a stare meglio con noi stessi e a staccare la spina, a quanto sia divertente e piacevole passare del tempo con persone che condividono le stesse passioni, che non sempre tutto riesce al primo tentativo e che a volte dagli errori nascono piacevoli sorprese. 

MEMORANDUM - Si ricorda infine che il Lanificio Botto e il villaggio operaio di Miagliano sono parte della Rete Museale Biellese e quindi ogni domenica dalle 14 alle 18 sono visitabili con l'accompagnamento di guide preparate che ne racconteranno la storia e il «risveglio» quale centro di raccolta e valorizzazione di lane autoctone italiane ed europee e centro culturale dedicato alla lana.

Borse e pantofole in feltro di Iole Notarangelo

Borse e pantofole in feltro di Iole Notarangelo (© Associazione Amici della Lana)

Un nuovo spazio espositivo a Miagliano

Un nuovo spazio espositivo a Miagliano (© Associazione Amici della Lana)