16 novembre 2018
Aggiornato 03:00

Teatro Sociale e bocciodromo, finalmente è tutto ok

Ottenute tutte le certificazioni, permanenti. L'assessore alla sicurezza La Malfa: «Si è trattato di un iter lungo. Anche prima le strutture erano agibili ma con prescrizioni da riconfermare volta per volta»
Il teatro Sociale
Il teatro Sociale (Comune di Biella)

BIELLA - Due strutture pubbliche (e aperte al pubblico) della città hanno superato definitivamente l’esame per poter funzionare senza prescrizioni supplementari: il teatro Sociale Villani e il bocciodromo di viale Macallé hanno ricevuto parere favorevole dalla commissione comunale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo.

L'ASSESSORE - «Si è trattato di un iter lungo che sana una mancanza che il comune si trascinava dietro da anni - sottolinea l’assessore a polizia urbana e sicurezza Stefano La Malfa - Prima di questo via libera le due strutture erano sì agibili in piena sicurezza, ma dietro l’osservanza di una serie di prescrizioni da riconfermare volta per volta. Ora tutte le certificazioni sono in regola».

AUTORIZZAZIONI- Per ottenere il via libera della commissione è stato necessario acquisire una volta per tutte le autorizzazioni da parte di Asl, Vigili del Fuoco, Sovrintendenza, che consentono di attestare il rispetto di tutte le regole richieste, come per esempio la sussistenza dei requisiti di sicurezza antincendio. «La differenza - sottolinea La Malfa - è che ora queste certificazioni sono permanenti e non temporanee. Il risultato è dovuto al lungo lavoro di ufficio tecnico, ufficio attività economiche e commissione di vigilanza».