14 novembre 2018
Aggiornato 08:30

La badante di due anziani mette in fuga un truffatore

L'episodio ieri a Sandigliano. Uno sconosciuto cercava di vendere di scatole di vino vuote
Tentativo di truffa ai danni di coppia di anziani
Tentativo di truffa ai danni di coppia di anziani (ANSA)

SANDIGLIANO (BI) - La prontezza di spirito di una badante ha evitato che due anziani venissero raggirati.

I FATTI - È accaduto ieri, venerdì 21 luglio, a Sandigliano. Erano circa le 11 quando un uomo, di corporatura robusta, ha suonato il campanello di un'abitazione, in via Matteotti. La donna, che si prende cura da tempo di una coppia di coniugi, va ad aprire. "Buongiorno devo consegnare due scatole di vino - si sente dire dallo sconosciuto -. Sono già d'accordo con il figlio dei padroni di casa e abbiamo già stabilito il prezzo. Basta che paghi e ritiri la merce». Lei, per nulla convinta, conoscendo molto bene le abitudini del figlio 50enne della coppia, afferra le due scatole e scopre che sono vuote. Il peso è praticamente pari a zero. Il truffatore, preso alla sprovvista, decide così di darsi alla fuga, mentre la badante telefona ai carabinieri. Quello della falsa consegna di merce, e in particolare di vino, è uno dei raggiri più comuni.

COME COMPORTARSI - Come sempre il consiglio resta quello di non aprire la porta a sconosciuti, nel dubbio chiamare le Forze dell'ordine e controllare la merce, prima di sborsare i soldi. Soprattutto se nessuno, in famiglia, ha avvertito dell'arrivo di un corriere.