16 novembre 2018
Aggiornato 02:30

Piedicavallo Bookfest, appuntamento nel tempio valdese

Incontro con lo scrittore e professore Lorenzo Tibaldo questa domenica alle 17.30. L'iniziativa culturale è organizzata dalla chiesa valdese di Biella e dalla casa editrice Claudiana di Torino
Incontro con lo scrittore Lorenzo Tibaldo
Incontro con lo scrittore Lorenzo Tibaldo (Diario di Biella)

PIEDICAVALLO - Prosegue domenica 30 luglio alle 17,30 nel Tempio valdese di Piedicavallo la seconda iniziativa culturale «Piedicavallo Bookfest», organizzata in collaborazione dalla chiesa valdese di Biella e dalla casa editrice Claudiana di Torino con il sostegno del Piedicavallo Festival.

LORENZO TIBALDO - L’incontro di domenica prossima ha per titolo «Libertà o morte. Lorenzo Tibaldo ricorda il dramma di Sacco e Vanzetti a 90 anni dalla loro esecuzione» Lorenzo Tibaldo scrittore e professore in Lettere, Storia e Filosofia è stato docente di Materie letterarie nella Scuola Secondaria Superiore. In qualità di ricercatore storico si occupa principalmente delle forme associative del Movimento operaio e sindacale e della Resistenza. È stato assessore alla cultura del Comune di Torre Pellice, dove è anche residente, e promotore della rassegna culturale «Una Torre di Libri»

SUOI SCRITTI - Tra le sue ultime pubblicazioni si ricordano: Una società giusta, Pinerolo, 2002; Democrazie e solidarietà, Torino, 2003; Quando suonò la campana, Torino, 2005, ora nella seconda edizione: Willy Jervis (1901-1944). Una vita per la libertà, Torino, 2014; Sotto un cielo stellato. Vita e morte di Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, (prefazione di Giuliano Montaldo, Torino, 2008); Il viandante della libertà, Jacopo Lombardini (1892 – 1945),Torino 2011;Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti. Lettere e scritti dal carcere (a cura di Lorenzo Tibaldo, con prefazione di Furio Colombo), Torino, 2012; La Rosa Bianca - Giovani contro Hitler, Torino, 2014.
È stato assessore alla cultura del Comune di Torre Pellice, dov’ è anche residente, e promotore della rassegna culturale «Una Torre di Libri».