24 ottobre 2017
Aggiornato 09:30
Cronaca

Perugia: biellese muore sul Monte Cucco

In volo con il parapendio è precipitato in un bosco. Inutili i soccorsi.

In volo con il parapendio (© ANSA - EPA/PHILIPP GUELLAND)

PERUGIA - Un biellese di 53 anni, di cui sono state rese note solo le iniziali P.S., è morto ieri, domenica 6 agosto, sul Monte Cucco, in provincia di Perugia, dopo essersi schiantato con il parapendio.

LA VICENDA - L'uomo, da qualche tempo trasferitosi a Senigallia, era in compagnia di due amici con cui aveva raggiunto località Costacciaro, per poi salire fino al monte Le Grande-pian delle Macinare. Qui il terzetto aveva preparato l'attrezzatura, per poi lanciarsi in volo tra le gole dell'Appennino. Mentre i conoscenti erano atterrati regolarmente, il 53enne aveva avuto problemi in quota. Il parapendio si era avvitato su di esso, diventando ingovernabile. Attimi drammatici, che si erano conclusi con lo schianto in un bosco, sul Monte Cucco. Immediatamente era scattata la macchina dei soccorsi e sul posto era giunta l'èquipe medica del 118 insieme a una squadra di vigili del fuoco. Per il 53enne, però, non c'era più nulla da fare: era deceduto sul colpo. E fatalità ha voluto che l'uomo, originario di Biella, morisse in una località che porta lo stesso nome di una conosciutissima zona del Biellese.