17 agosto 2017
Aggiornato 23:00
Cronaca

Scoppio di via Torino: il ferito rischia di perdere la vista

Ha riportato lesioni sul 70% del corpo. Quello che preoccupa i medici sono i danni agli occhi.

I pompieri e l'ambulanza in Via Torino (© Diario di Biella)

BIELLA - Ha riportato ustioni sul 70% del corpo e rischia di perdere la vista, il 47enne di Biella rimasto vittima, lunedì 7 agosto, di un'esplosione avvenuta nello scantinato di un palazzo di via Torino, in centro città. Trasferito al Cto di Torino, i medici temono che possa aver riportato, dopo essere stato investito da una fiammata, gravi lesioni agli occhi. Sul fronte delle indagini, svolte dalla Polizia di Stato, non emergono particolari novità, se non che la cantina in cui l'uomo, un ex carabiniere, era entrato, non era di sua proprietà. Perchè si trovasse in quel luogo, munito di una torcia elettrica, in uno spazio comunque angusto, dove erano presenti delle bombolette di spray, non è ancora stato chiarito.

L'INTERROGATORIO - Interrogato dagli investigatori, viste le sue condizioni, gravi ma non da rischiare la vita, non sarebbe riuscito a dare una versione sufficientemente chiarificatrice.