16 novembre 2018
Aggiornato 02:30

Al volante ubriaco e senza patente

Da inizio agosto sono una quindicina gli automobilisti denunciati dai carabinieri per guida in stato di ebbrezza
Pattuglia dell'Arma dei carabinieri
Pattuglia dell'Arma dei carabinieri (Diario di Biella)

BIELLA - Ubriaco al volante, incappa in un posto di controllo dei carabinieri e viene denunciato per guida in stato di ebbrezza senza che gli venga ritirata la patente, visto che non l'aveva mai conseguita. Protagonista dell'episodio avvenuto ieri, giovedì 24 agosto, un 19enne residente a Cossato, A.A., che si è inoltre rifiutato di sottoporsi al test sull'assunzione di stupefacenti, affrontando solo la prova alcolemica che ha dato esito positivo. Ma non basta. I militari dell'Arma, al termine di rapidi accertamenti, hanno scoperto che il giovane non aveva mai sostenuto gli esami per ottenere il permesso di guidare. Adesso dovrà rispondere del suo comportamento davanti all'autorità giudiziaria. Dall'inizio di agosto sono state una quindicina le patenti ritirate per guida in stato di ebbrezza, ad altrettanti automobilisti, da parte delle pattuglie dell'Arma impegnate nei servizi di prevenzione e controllo su tutto il territorio. Il target è quello di uomini quarantenni, per lo più italiani, con tassi alcolemici per la maggior parte contenuti. Mettersi al volante dopo aver bevuto, va ricordato, può costare caro. Oltre alla sanzione amministrativa, che arriva fino a 6 mila euro, la patente, nei casi meno gravi, può essere ritirata fino a un anno. In caso di incidente, inoltre, la positività all'alcoltest costituisce un'aggravante.