21 novembre 2019
Aggiornato 19:30
Cronaca

Aggredita da tre cani in alta montagna

La vittima è una ricercatrice di Ivrea che stava effettuando un'escursione alla Colma del Mombarone

BIELLA -  Brutta avventura per una ricercatrice universitaria di Ivrea aggredita, nei giorni scorsi, da tre cani alla Colma del Mombarone, al confine tra Canavese e Biellese. La 40enne, V.R., era arrivata fino ad Andrate in auto e si era incamminata per fare un'escursione in quota. Mentre stava passeggiando tra alpeggi e baite, si è vista arrivare contro i tre animali, tutti con un campanello al collo, che hanno iniziato a ringhiare, per poi attaccarla. La donna si è difesa con i bastoni da trekking che portava, riuscendo a metterli in fuga, per poi accasciarsi al suolo. Stremata, ha avuto ancora la forza di telefonare al suo compagno, che l'ha raggiunta insieme ai soccorritori del 118. Trasportata all'ospedale di Ivrea, i medici le hanno riscontrato diverse ferite agli arti inferiori, giudicate guaribili in un paio di settimane. Adesso l'escursionista ha manifestato l'intenzione di sporgere denuncia. Toccherà alle Forze dell'ordine risalire al proprietario dei tre cani.