25 settembre 2017
Aggiornato 15:30
Calcio

L'urlo di Ferrarese: «Imporre il nostro gioco»

Il difensore analizza la sconfitta nel primo turno di Eccellenza della Biellese, guardando gią alla sfida di domenica al Pozzo contro il Lucento

Il consiglio di amministrazione del club (© La Biellese)

BIELLA - Il centrale difensivo Mirko Ferrarese, non ha dubbi: «Dobbiamo imporre il nostro gioco per tutti i 90 minuti", dice il giocatore della Biellese.

Esordio in campionato da dimenticare, almeno per quanto riguarda il risultato. Dove avete sbagliato?
«A Pavarolo siamo entrati in campo con la voglia di fare subito la partita e ci simo riusciti. In 20 venti minuti abbiamo creato tante azioni offensive costringendo gli avversari nella prorpia metà campo. Il gol di Latta, tante occasioni sfortunate e il gol del pareggio. Nel secondo tempo abbiamo fatto l'errore di seguire i loro ritmi, adattandoci ad un gioco che non è il nostro. Da queste partite bisogna imparare. Il campionato è appena iniziato, l'importante sarà farsi trovare pronti nelle prossime gare».

Domenica allo stadio Pozzo arriva il Lucento, che partita prevedi?
«Il Lucento è una squadra molto simile al Pavarolo con un po' più di qualità a livello offensivo. Amedeo, Le Pera, sono giocatori tecnici che fanno della rapidità l'arma migliore. Noi però abbiamo un solo obiettivo, quello di imporre il nostro gioco per tutti i 90 minuti. Nel nostro stadio, davanti ai nostri tifosi dobbiamo dimostrare di che pasta siamo fatti».