24 settembre 2017
Aggiornato 17:30
Calcio

Parla bomber Artiglia: «Tre gol per la mia famiglia»

L'autore della super-prestazione che ha portato alla vittoria della Biellese, si racconta e fa il modesto: a segno per merito dei compagni di squadra

Edoardo Artiglia (© La Biellese)

BIELLA - La Biellese domenica davanti al pubblico amico, nel campionato di Eccellenza, ha riscattato con passo sicuro lo scivolone iniziale con Pavarolo, vincendo facilmente contro il Lucento (3-0). Protagonista della giornata, Edoardo Artiglia, bomber con all'attivo ben tre reti.

3 reti, 3 punti molto importanti per la squadra, come giudichi la tua prova?
«Sono soddisfatto, ma devo ancora migliorare. Sto cercando di seguire i consigli del mister alla lettera, sia in allenamento che in partita. Nella fase difensiva devo migliorare, perchè ad un esterno alto è richiesto di fare le due fasi in un certo modo e sto cercando di adattarmi.  Giocare con Pierobon davanti e Cremonte dietro è molto più semplice. Se ho segnato 3 gol è soprattutto merito dei miei compagni che mi hanno messo in condizione di farli»

Una dedica speciale per questi gol?
«Dedico questi tre gol alla mia famiglia che in tutti questi anni mi è sempre stata vicina e una dedica speciale ad una persona che era seduta in tribuna»

Arrivi da una stagione difficile, nella quale hai faticato a ritagliarti spazio nella formazione titolare, l'importanza per te di questa giornata?
«Segnare questi gol è stata una vera e propria liberazione, perchè nelle giovanili ho sempre segnato con una certa frequenza mentre in prima squadra, no. Per un attaccante è molto importante segnare e oggi sono felice sia per me che per la squadra».