24 settembre 2017
Aggiornato 17:30
Tessile e nuove tendenze

La sostenibilità al centro per la 48ma edizione di Filo

Appuntamento a Milano al palazzo delle Stelline per le aziende del territorio il 27 e il 28 settembre. Ecco qualche curiosità sulla nuova edizione dell'evento

48ma edizione di Filo (© petrmalinak - shutterstock.com)

BIELLA – E' tutto pronto per la 48ma edizione di Filo: mancano ormai pochi giorni all’apertura del salone dei filati e delle fibre, in programma al Palazzo delle Stelline di Milano nei giorni 27 e 28 settembre. Anche questa edizione è caratterizzata dell'aumento degli espositori: saranno infatti oltre 90 coloro che prenderanno parte all'evento. Mentre cresce l’attesa per le collezioni di filati di alta gamma che saranno esposte in fiera, l’attenzione degli operatori si concentra anche sul tema conduttore di questa edizione, la sostenibilità: un argomento cruciale per il futuro del tessile-moda, in particolare per quelle produzioni che non vogliono fare del prezzo il loro unico fattore di competizione. La 48ma edizione di Filo affronta il tema in vari modi e momenti. All’interno del salone verrà riservato il consueto spazio alla ricerca di nuove soluzioni nei prodotti e nei processi tessili con PoinTex. Allo stesso tempo, al tema è dedicato il convegno di inaugurazione del Salone, organizzato da Filo in collaborazione con Ice-Agenzia e Sistema Moda Italia: come si intuisce fin dal titolo del convegno «Il Filo delle filiere sostenibili» il concetto di sostenibilità è discusso sotto diversi profili, mettendo in evidenza come la sostenibilità sia un vantaggio competitivo per le imprese che operano nell’alto di gamma di fronte alle sempre maggiori richieste da parte dei consumatori di avere prodotti trasparenti e tracciabili, come confermano anche le più recenti ricerche internazionali in questo campo.