20 novembre 2017
Aggiornato 01:00
Musica

L'Accademia Perosi inaugura la stagione concertistica XLI

Venerdì 15 settembre alle 20.45 presso l'Auditorium di Palazzo Gromo Losa appuntamento con il primo concerto. Sul palcoscenico il violinista Marco Rizzi insieme al Coro Maghini di Torino

L'Accademia Perosi inaugura la stagione concertistica XLI (© Accademia Perosi Ufficio Stampa)

BIELLA - Ultimi giorni di attesa per l'inaugurazione della XLI stagione concertistica dell'Accademia Perosi. Il primo appuntamento che aprirà la rassegna vedrà esibirsi sul palcoscenico dell'Auditorium al piano terra di Palazzo Gromo Losa il violinista Marco Rizzi insieme al Coro Maghini di Torino diretto da Elena Camoletto. Un esperimento inusuale, che promette di regalare una serata indimenticabile al pubblico del Perosi. Marco Rizzi è considerato uno dei musicisti più apprezzati del Paese e la sua attività artistica viene seguita con entusiasmo. Regolarmente ospite delle sale più prestigiose come la Scala di Milano, la Salle Gaveau di Parigi, il Lincoln Center di New York, la Sala Grande del Conservatorio di Mosca, la Musikhalle di Amburgo o la Konzerthaus di Berlino, ha collaborato con direttori quali R. Chailly, H. Vonk, A. Ceccato, V. Jurowski, P. Eötvös, e con rinomate orchestre in tutto il mondo. Ad accompagnarlo nell’esecuzione del programma ci saranno le voci del Coro Maghini di Torino insieme ad Anna Tonini Bossi (violoncello) e Davide Tonetti (percussioni). Protagonisti la musica minimalista di A. Pärt, il misticismo di Nystedt, il virtuosismo di Ysaye. La sua terza sonata fa parte del gruppo di sei sonate composte e dedicate ognuna a un grande concertista del suo tempo. La terza è dedicata a George Enescu. Un dialogo tra voce e violino in un impasto celestiale in grado di immobilizzare il tempo. Di spingere i cuori lungo il confine tra l’umano e il divino. Un programma affascinante per l’apertura di una stagione ricca di ospiti straordinari che proseguirà fino a giugno.

I protagonisti
Marco Rizzi premiato nei 3 concorsi più prestigiosi per violino, il Čaikovskij di Mosca, il Queen Elizabeth di Bruxelles e l’Indianapolis Violin Competition, è particolarmente apprezzato per la qualità, la forza e la profondità delle sue interpretazioni. Definito «... un violinista di prima classe, con una ricca tavolozza di suoni, una bella tecnica ed un affascinante legato cantabile, un musicista di sorprendente onestà e maturità...» da Strad Magazine, Marco Rizzi fa conoscere al suo pubblico capolavori inusuali come la Sonata di B. Walter oppure il Concerto di J. Adams. Si inquadrano in questa linea le sue incisioni dedicate alla musica italiana per violino e pianoforte del ‘900 che hanno riscosso entusiastici consensi nel mondo musicale. All’attività solistica Marco Rizzi affianca una dimensione cameristica vissuta con passione; con partner come A. Lucchesini, M. Brunello, L. Zylberstein, G. Hoffman, N. Imai, etc. è spesso ospite di prestigiosi Festival cameristici internazionali, come al Festival di Lockenhaus in Austria con G. Kremer. Giurato di importanti concorsi internazionali come il Concorso J. Joachim di Hannover, il Concorso Queen Elisabeth di Bruxelles oppure il Concorso Paganini di Genova, è docente presso la prestigiosa Escuela Superior de Musica Reina Sofia di Madrid e tiene regolarmente master class presso l'Accademia Perosi di Biella. Il Coro Maghini: nel giugno 1995, in occasione di una produzione dell’Orchestra Sinfonica Nazionale, si è costituito il Coro Filarmonico Ruggero Maghini, intitolato a una delle figure più significative della vita musicale di Torino, Ruggero Maghini, direttore del Coro Rai dal 1950 per oltre vent’anni. Da allora è stato più volte scritturato dalla stessa orchestra per importanti produzioni realizzate sotto la guida di direttori quali Rafael Frühbeck De Burgos, Yuri Ahronovitch, Kirill Petrenko, Gerd Albrecht, Kristian Jarvi, Serge Baudo, Simon Preston, Jeffrey Tate, Juanjo Mena, Gianandrea Noseda, Wayne Marshall, Helmuth Rilling, Cristopher Hogwood, Robert King, Ottavio Dantone, Ivor Bolton. Nel 2007 e 2008 è stato invitato al Concerto di Natale presso la Basilica di San Francesco di Assisi, prodotto dalla Rai e trasmesso in Eurovisione. Il coro si esibisce spesso a fianco dell’OSN Rai e collabora stabilmente anche con l’Academia Montis Regalis e con il suo direttore Alessandro De Marchi, con cui sono stati realizzati numerosi progetti concertistici e discografici. Di recente, il coro ha collaborato con il Teatro Regio di Torino per l’allestimento di Der Fliegende Holländer di Wagner, con l’Orchestra giovanile italiana di Fiesole, lo Xenia Ensemble, l’Orchestra Sinfonica Nazionale di Arad (Romania). Nel 2005 è nata l’Accademia Musicale Ruggero Maghini, la cui attività istituzionale è indirizzata prevalentemente alla formazione vocale dei coristi e all’organizzazione di eventi quali la rassegna Musica nei Luoghi dello Spirito.

Info e biglietti
Costo del biglietto: 10 euro. Per informazioni: Accademia Perosi - Corso del piazzo 22/24. È necessaria la prenotazione: 015 29040 oppure sul sito www.accademiaperosi.org/concerti.php. È possibile sottoscrivere l'abbonamento dal 25 agosto fino al 31 ottobre. Per informazioni e abbonamenti: biglietteria@accademiaperosi.org; 015 29040; www.accademiaperosi.org.