19 novembre 2017
Aggiornato 20:00
Cronaca Biella

Ex macello: aggressione e rapina aggravata, devono intervenire i poliziotti

Operazione delle forze dell'ordine, nella notte tra martedì e mercoledì, in via Ivrea. Protagonisti denunciati all'autorità giudiziaria

L'ex macello (© Diario di Biella)

BIELLA - Nella nottata tra martedì e mercoledì, gli equipaggi della squadra volanti della Questura di Biella sono intervenuti nell’ex macello comunale in via Ivrea in quanto era stata segnalata una lite tra alcune persone.

I FATTI - Le pattuglie e il personale della squadra mobile, giunto sul posto per l’occasione, effettuavano ricerche sia all’interno dello stabile sia nelle immediate vicinanze riuscendo a rintracciare tre persone: T.M., B.W., M.Z. cittadini di origine marocchina con età compresa tra i 18 e 20 anni. Questi ultimi, sulla scorta dell’attività d’indagine svolta sin dai primi istanti dell’intervento, venivano identificati quali gli autori di un'aggressione di un altro giovane presente. In mattinata quindi sono stati denunciati all’autorità giudiziaria per il reato di rapina aggravata in concorso, poiché trovati in possesso di un telefono cellulare e accessori connessi di proprietà della vittima.

FIAMME - Durante le fasi di ricerca degli autori del reato, gli operatori notavano all’interno di una delle stanze dell’immobile un principio d’incendio, prontamente estinto da una squadra dei vigili del fuoco intervenuta su richiesta dei poliziotti.