Assicurazioni e automobilisti truffati da un'organizzazione di pirati informatici

L'inchiesta ha fatto emergere numerosi furti di identità ai danni di ignari automobilisti e ha consentito di rintracciare 51 polizze stipulate abusivamente per un valore di circa 11 mila euro
La Questura di Biella
La Questura di Biella (Diario di Biella)

BIELLA - Scoperto un altro caso di truffa ai danni delle compagnie di assicurazioni. A seguito della querela presentata da una nota compagnia di assicurazioni del Biellese, la Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un 47enne residente a Napoli e facente parte di un sodalizio criminale dedito alla stipula on-line di polizze assicurative mediante l’utilizzo di documenti falsificati e/o alterati.

I FATTI - L’indagine, condotta dalla squadra di polizia giudiziaria della sezione della Stradale, improntata a contrastare il fenomeno delle truffe ai danni delle compagnie di assicurazioni, ha fatto emergere numerosi furti di identità ai danni di ignari automobilisti e ha consentito di rintracciare 51 polizze stipulate abusivamente per un valore di circa 11 mila euro.