Valdostana precipita dal Monte Mars

Aveva 77 anni e faceva parte di una comitiva di escursionisti 
Monte Mars ed il soccorso alpino
Monte Mars ed il soccorso alpino (Diario di Biella)

BIELLA - Aveva quasi raggiunto, insieme agli amici, la punta del Monte Mars la donna di 77 anni, di Saint Cristophe, in provincia di Aosta, morta oggi, giovedì 21 settembre, dopo essere precipitata nel vuoto. La pensionata, in località Passo Capra, dalle prime ricostruzioni, avrebbe perso l'equilibrio. Chi era con lei, non ha potuto far altro che assistere impotente alla drammatica scena, per poi chiamare i soccorsi. Ad agganciare la chiamata la centrale operativa del 118 di Novara. All'operatore, chi chiamava, ha urlato: "Caduta, caduta. Monte Mars». Poi più nulla. Nemmeno i carabinieri, subito coinvolti, sono riusciti a rimettersi in contatto con l'utenza telefonica, mentre un elicottero si levava dalla piattaforma aerea di Borgosesia e volontari del Soccorso Alpino partivano da Biella. Quando pilota ed equipaggio hanno raggiunto la punta del Monte Mars, hanno visto un uomo che si sbracciava e indicava il punto in cuo si trovava il corpo della donna. Purtroppo, quando è stata raggiunta, per lei non c'era più nulla da fare. La salma è stata recuperata e trasportata al Santuario di Oropa, dove ha ricevuto la benedizione dei defunti dal rettore, don Michele Berchi. La 77enne lascia il marito, a cui sono stati i carabinieri a portare la tragica notizia.