18 ottobre 2018
Aggiornato 21:30

Nuova via, musica, trail e tanto altro al Mucrone Days

Due giorni dedicati alla montagna, sabato e domenica, con un calendario ricchissimo di appuntamenti tra arrampicata, complessi, convegni e sport
Mucrone day protagonista del week-end
Mucrone day protagonista del week-end (Diario di Biella)

BIELLA - È dedicata alla memoria di Giampaolo «Giampi» Simonetti la nuova via di arrampicata che sarà inaugurata domenica 24 settembre in occasione dei Mucrone Days. La via è stata aperta dal gruppo di alpinisti di Montagna Biellese, capitanati dalla guida Gianni Lanza: posta sulla parete Piacenza, si completa dopo tredici «tiri» (i tratti di cui è fatta una scalata) ed è stata dedicata al ricordo di una delle figure storiche dello sci-alpinismo e dell'alpinismo biellese. Lo ricorda così Roberto Sellone, del gruppo di Montagna Biellese: «Nel Biellese il teatro della sua passione sono state la Valle del Cervo, della quale era originario, e le montagne che circondano Oropa, meta di innumerevoli ascensioni ed escursioni scialpinistiche. Alcune sue significative arrampicate nel secondo dopoguerra, eseguite insieme al compagno di cordata Edi Torello, sono descritte e riportate nella guida Cai ai monti d'Italia. La famiglia ha voluto, dedicandogli questa via, ricordare alle future generazioni di appassionati di montagna la figura di questo grande amante della natura e delle vette, uno sportivo dei tempi eroici dell'alpinismo».

LA GIORNATA - L'inaugurazione si svolgerà alle 10 di domenica 24 ma l'appuntamento è alle 9 al Rifugio Savoia al punto informazioni dei Mucrone Days per avviarsi insieme alla partenza della via, accanto alla partenza della ferrata del Limbo. L'info point sarà anche il ritrovo delle due escursioni in programma, il tour del Monte Rosso a cura di Montagna Amica (partenza alle 8) e il giro al Poggio Frassati a cura di Cai e Quota 300 (partenza alle 9). Alle 10 scatta invece dalla stazione di valle della funivia la Muc Fun Race, il trail di 14 chilometri, 900 metri di dislivello in salita e 250 in discesa in cui i concorrenti gareggiano mascherati e guadagnano abbuoni bevendo una birra ai quattro check point posti lungo il tracciato. È possibile iscriversi anche prima della partenza, a partire dalle 8. Si muoverà invece dalle 6,30 da piazza Martiri a Biella il gruppo guidato da Marco Macchieraldo che raggiungerà Oropa lungo il sentiero del Gorgomoro e della Madonna Nera. Per tutti c'è la possibilità di proseguire a piedi fino al lago del Mucrone, ovviamente raggiungibile anche in funivia per i più affaticati. A Oropasport le guide alpine biellesi e gli esperti del gruppo alpinistico del Cai saranno a disposizione per far provare vie di arrampicata e ferrate anche ai meno esperti. Sono a disposizione le attrezzature gratis al punto informazioni.

MUSICA - Nel pomeriggio spazio a bici e musica. Alle 13,30 comincerà a suonare Alssandro «Kid» Gariazzo, chitarrista della Treves Blues Band e a Biella davanti a una piazza Duomo strapiena la sera del 20 maggio, per la notte in rosa del Giro d'Italia. Alla stessa ora sarà possibile sperimentare il minitracciato per mountain bike realizzato sul tratto iniziale della pista Busancano. Per farlo sarà necessario pagare una tariffa di iscrizione per l'assicurazione obbligatoria e indossare casco e protezioni in sella alla propria bicicletta da enduro. Ancora bicicletta accanto alla stazione di valle della funivia, dove sarà possibile provare una e-bike a pedalata assistita da un motore elettrico in un'escursione fino alla galleria di Rosazza.

APERTURE - Per tutta la giornata di domenica saranno aperti Geosito (con quattro visite guidate alle 9, alle 11, alle 13,30 e alle 15,30), Giardino Botanico e una minimostra dedicata al Giro d'Italia con la bici-uomo, la scultura in legno di Paolo Barichello, autografata dalla maglia rosa e vincitore della tappa di Oropa Tom Dumoulin, e con alcune delle maglie che i campioni hanno donato al Santuario di Oropa come ex voto. Tra le offerte per i partecipanti ci sarà lo sconto sul biglietto della funivia e i menu a prezzo speciale per il pranzo messi a disposizione dai tre rifugi della conca di Oropa, il Savoia e il Rosazza a Oropasport e la Capanna Renata al monte Camino.

GIORNALISTI - La giornata di sabato 23 sarà dedicata quasi interamente alla divulgazione scientifica con il seminario «Ripensare alla montagna», dedicato ai giornalisti. Il ritrovo è al mattino alle 10 alla stazione a valle della Funivia del Mucrone. Alle ore 13/13.30 è prevista la pausa pranzo al rifugio Savoia. Alle 15 inizia la sessione pomeridiana nella sala convegni del Santuario d'Oropa. La partecipazione alla sessione mattutina è aperta a tutti gli appassionati di montagna, per la sessione pomeridiana sino al limite di capienza della sala convegni del santuario di Oropa (148 posti). Dalle 17.30 chiunque vorrà potrà partecipare all'incontro con i volontari del Soccorso Alpino che hanno prestato la loro opera ad Amatrice e a Rigopiano. Al seminario sarà presente il vicepresidente nazionale del Cai Antonio Montani e si svolgerà sotto il patrocinio del Senato della Repubblica. Dalle 21, sempre nella sala cone saranno proiettati due documentari del regista e naturalista Carlo Alberto Pinelli. E per cena sei ristoranti di Oropa hanno aggiunto al menu un piatto speciale per la sera della polenta.