2 giugno 2020
Aggiornato 17:30
Biella

Multe con foto del sindaco illegittime per la Prefettura

Alle 10,30 conferenza stampa nella sede della Lega Nord, che aveva sollevato il caso contro Marco Cavicchioli. Le novità dovrebbero essere contro l'azione del primo cittadino

BIELLA - Illegittime le multe per divieto di sosta fatte dai vigili urbani a seguito delle fotografie del sindaco Marco Cavicchioli? Sembra proprio questo il pronunciamento della Prefettura di Biella, chiamata a fare chiarezza sui fatti. Alle 10,30 la Lega Nord ha annunciato una conferenza stampa, nel corso della quale Giacomo Moscarola darà novità importanti sull'argomento, che tanto ha fatto discutere. Ovvio che dagli uffici di via Repubblica non possano che essere arrivati pareri e interpretazioni di legge favorevoli al caso sollevato proprio dai consiglieri di minoranza in Comune. La notizia, nelle scorse settimane, aveva fatto il giro del web ed in città non si parlava d'altro.

I FATTI - Il sindaco di Biella, Marco Cavicchioli, del Pd, con lo smartphone a caccia di auto in sosta e la Lega Nord protesta. Sarebbero stati oltre quaranta i biellesi colti in flagrante in questo modo, che poi avrebbero ricevuto la multa. Uno di questi automobilisti si era rivolto, però, ai rappresentati del Carroccio per aver visto direttamente il primo cittadino riprendere la sua vettura. Secondo la Lega, infatti, la fotografia senza un controllo sul posto da parte dei vigili urbani, non sarebbe sufficiente per elevare la multa.