22 ottobre 2017
Aggiornato 12:00
Economia

Shopping online: la taglia perfetta con due semplici foto

ISizeYou, con una App e un modulo dedicato, profila le misure del corpo e suggerisce la taglia migliore per gli acquisti d’abbigliamento. Progetto tutto biellese di i-Deal, in partneship con Piacenza Cashmere e OrangePix

Alessandro Canepa, CEO di i-Deal durante la presentazione (© i-Deal)

BIELLA – Acquistare abbigliamento online è, o dovrebbe essere, facile, veloce e soprattutto appagante. Ci abbiamo provato tutti, prima o poi, ma oltre ad assaporare la gioia immediata di un acquisto pratico e vantaggioso, abbiamo dovuto fare i conti con qualche aspettativa disattesa. Gusti a parte, la vera «spada di Damocle» che ancora pende sull’acquisto in rete è quella della taglia sbagliata. Che fare se il capo acquistato non ci veste bene? Restituirlo, non c’è altra scelta.

TECNOLOGIA BIELLESE - O meglio, non c’era: perché a risolvere il rebus della taglia perfetta ci sta arrivando un’azienda biellese. Si chiama i-Deal ed è formata da un due soci con estrazione tessile e matematico-softwaristica, che hanno sviluppato ISizeYou, una tecnologia per effettuare il matching tra la taglia del capo in vendita nel negozio online e le misure del cliente in carne ed ossa.
Giovedì 28 settembre, i-Deal ha presentato il progetto, con App e modulo e-commerce dedicato, al PrestaShop Day. Insieme ai founder Alessandro Canepa e Stefano Fasana, anche i partner Piacenza Cashmere e OrangePix. L’evento ha riunito al Talent Garden di Milano la community di PrestaShop, software gratuito per la creazione di negozi online, utilizzato da 270.000 siti di e-commerce nel mondo. 

ZERO RESI, ACQUISTI FELICI – Qualche numero dietro all’idea che potrebbe rivoluzionare gli acquisti d’abbigliamento online: «Secondo i dati ufficiali UE, nel 2014 sono stati resi 200 milioni di capi – spiega Vasiliy Piacenza, Brand Manager di Piacenza Cashmere, che ha testato ISizeYou sul proprio sito di vendita online – la gestione di un volume così importante costa al merchant dal 3 al 4% dell’intero fatturato». Chi rende un capo acquistato online, in oltre l’80% dei casi lo fa perché non ha il fit giusto. Le taglie contrassegnate in etichetta spesso variano a seconda del produttore, quindi indirizzare l’utente finale verso l’acquisto corretto diventa fondamentale: «Ci sono piattaforme e brand che hanno inserito l’utilizzo di body-scanner nei negozi, oppure sviluppato device dedicati, come nel caso di Echo-Look, l’assistente virtuale di Amazon – spiega Alessandro Canepa, CEO di i-Deal –. Noi abbiamo perfezionato una soluzione più immediata, che non prevede significativi investimenti sul campo ma sfrutta qualcosa che abbiamo tutti in tasca, lo Smartphone».

COME FUNZIONA - Per raccogliere le misure corporee del potenziale acquirente bastano due scatti effettuabili dallo Smartphone, attraverso i quali la App di ISizeYou elabora solo le coordinate dei contorni del corpo, senza salvare le immagini e senza problemi di privacy. La App determina le misure corporee e grazie alla combinazione dei dati dell’utente e del capo scelto, l’algoritmo indicherà al consumatore, di volta in volta, la taglia migliore. «La App di ISizeYou attraverso la profilazione per immagini garantisce una raccolta precisa, metodica e replicabile delle misure. Il modulo PrestaShop, permette all’utente di loggarsi direttamente sulla piattaforma ISizeYou, di essere riconosciuto e di ricevere il suggerimento adeguato in base al capo desiderato» precisa Federico Tonin, CTO di OrangePix, partner tecnico del progetto. Dall’altra parte dello schermo, il negozio online che utilizza il modulo dedicato PrestaShop potrà inserire in modo semiautomatico le misure dei capi che metterà in vendita.

IL «SU MISURA» - Il metodo ISizeYou è stato testato con successo con il partner Piacenza Cashmere, dal novembre 2016 al marzo 2017 sul sito www.piacenzacashmere.com, dove ora è utilizzabile la versione definitiva della App. ISizeYou è attualmente scaricabile da Apple Store e nel mese di ottobre arriverà su Play Store: «Il livello di precisione delle misure raccolte è molto elevato, con una tolleranza di errore intorno al 2%, assimilabile a quello di un body scanner – spiegano Alessandro Canepa e Stefano Fasana -. La precisione raggiunta ci ha permesso di iniziare a testare l’applicazione anche per il settore del «su misura» online. Quest’ultima applicazione sarà rilasciata entro fine 2017»

Illustrazione del funzionamento

Illustrazione del funzionamento (© i-Deal)