11 dicembre 2017
Aggiornato 01:00
Cronaca dal Biellese

Cossato, litigio tra due cittadini stranieri (ubriachi)

Ancora da accertare le ragioni del diverbio, che ha richiesto l'intervento dei carabinieri

Pattuglia dei carabineri (© Diario di Biella)

COSSATO - Ha rischiato di avere risvolti seri il diverbio scoppiato ieri, martedì 10 ottobre, tra due cittadini marocchini a Cossato. Ubriachi, avevano iniziato a litigare sul pianerottolo dell'abitazione di uno di loro, un 25enne, poi identificato dai carabinieri intervenuti sul posto. Passati dalle parole ai fatti, uno dei contendenti aveva mandato in frantumi un vetro, con il rischio di ferirsi gravemente. All'arrivo dei militari dell'Arma, uno dei due se ne era già andato e l'altro è stato informato della facoltà di sporgere eventuale querela. Soltanto dall'inizio della settimana sono almeno una ventina gli interventi dei carabinieri, in tutta la provincia, per liti scoppiate soprattutto all'interno di nuclei familiari. Che sia per l'abuso di alcol o meno, questo è un segno di grave disagio per il territorio, che risente ancora della crisi economica.