16 dicembre 2017
Aggiornato 19:30
Cronaca dal Biellese

Dą un passaggio a quattro prostitute: pregiudicato denunciato dai carabinieri

Nei guai un uomo di Rovasenda (47 anni) che dopo il verbale dei militari, ha pure tentato una rocambolesca fuga

Pattuglia dei carabinieri in un servizio notturno (© Diario di Biella)

MASSERANO - Straccia il verbale dei carabinieri, lascia nelle loro mani i documenti e, dopo averli coperti di insulti, si dà alla fuga. Il folle episodio, avvenuto ieri, giovedì 12 ottobre, ha per protagonista un 47enne di Rovasenda, noto da tempo alle forze dell'ordine. Mentre una pattuglia dell'Arma stava effettuando un controllo sul territorio, notava una Ford ferma in mezzo alla carreggiata, in una strada nota per essere luogo di prostituzione. Scatta così il protocollo, voluto dai sindaci della zona, per cercare di reprimere il triste fenomeno dello sfruttamento delle donne. I carabinieri non avevano ancora fatto in tempo ad avvicinarsi che dal veicolo scendevano quattro ragazze di origini africane che, alla loro vista, si davano alla fuga nei boschi. L'automobilista, che con ogni probabilità si era improvvisato taxista abusivo, veniva bloccato. Consegnati i documenti il 47enne ha iniziato a inveire contro i militari, che lo stavano sanzionando per 500 euro, come previsto in questi casi. Ma non basta. Dopo aver stracciato il documento, si dava alla fuga, con il solo risultato di collezionare anche una denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale.