24 novembre 2017
Aggiornato 21:00
Biella

Sciopero generale, in ospedale garantite soltanto le urgenze

Alcune sigle sindacali hanno deciso di incrociare le braccia nella giornata di venerdì 10 novembre

Il nuovo ospedale biellese (© Diario di Biella)

BIELLA - Nella giornata di venerdì 10 novembre è stato dichiarato da alcune sigle sindacali uno sciopero che coinvolge i lavoratori del settore pubblico. Pertanto, in tale giornata potrebbero non essere garantite, presso l'ospedale e i vari sportelli dell'Azienda sanitari locale, le prestazioni che non rivestono carattere di urgenza. Allo sciopero generale nazionale come proclamato da CIB-UNICOBAS, COBAS, USB ha aderito l'Associazione Sindacale USB Pubblico Impiego. Lo sciopero generale è stato indetto, tra l'altro, per protestare contro le politiche economiche e sociali del Governo italiano e dell'Unione Europea, affermare il diritto al salario, al reddito, alla pensione, i rinnovi contrattuali, il rilancio dell'occupazione e la cancellazione della precarietà, nonché contro le privatizzazioni e per la nazionalizzazione delle aziende strategiche per il paese.