9 dicembre 2019
Aggiornato 10:30
Basket A2

Eurotrend fatica ma vince con Bowers. Reggio protesta per l'arbitraggio

Coach Carrea: «Questo gruppo sta ottenendo risultati straordinari. E i ragazzi possono camminare a testa alta». Ma Calvani non ci sta

BIELLA - Brivido al Forum, contro Reggio Calabria, che mette paura ma non riesce ad avere la meglio sull'Eurotrend, che sulle spalle di un Ferguson sontuoso e immarcabile (23 punti e 8 in pagella, anche se nel finale ha commesso due ingenuità gravi) e la pattuglia di giovani guidata da Wheatle vince meritatamente davanti al pubblico amico. Finisce 82 a 80. Il canestro della vittoria è stato di Bowers, impreciso però durante l'arco del match (5/11 al tiro). Prova incolore anche per Tessitori, uscito prima del tempo per raggiunto limite di falli.

Wheatle ha segnato 16 punti e preso 12 rimbalzi (foto Alberto Tesoro)

Wheatle ha segnato 16 punti e preso 12 rimbalzi (foto Alberto Tesoro) (© Pallacanestro Biella)

PARLA CARREA - «La migliore notizia sono i due punti, non per come sono arrivati - ha detto coach Carrea in sala stampa-. Ad un certo punto della serata abbiamo perso fiducia in attacco e ci siamo trovati dentro una partita improvvisata, difficile. Dobbiamo imparare a fare qualcosa di più, prima di entrare in difficoltà come avvenuto nel secondo tempo. Giocare 12 minuti senza un pivot, comunque, credo sia espressione di grande voglia di vincere, che fa ben sperare per il futuro. Trovare risorse offensive supplementari è incoraggiante. Quello che ha fatto questo gruppo fino ad oggi è inatteso e straordinario. Tutti sentivano lo scetticismo e la pressione, ad inizio anno. I ragazzi hanno risposto alla grande. Tutti i ragazzi possono camminare a testa alta in giro per la città, per quello che stanno facendo. Serve però l'elettricità intorno, come l'anno scorso. E penso alla prova di Chiarastella, un ragazzo che sta dando l'anima, simbolo di questo gruppo che merita lo stesso affetto della squadra dell'anno scorso».

QUI REGGIO - «Complimenti a Biella. Noi torniamo a casa con un pugno di mosche in mano. Abbiamo sbagliato difensivamente il primo quarto - ha detto coach Marco Calvani, della Viola, ai giornalisti -. E' stata una partita in cui abbiamo recuperato anche un disavanzo importante. La squadra ha dimostrato di essere sempre in partita e di avere le qualità di poterla vincere. Resto perplesso della gestione della terna arbitrale. A partire dal mio fallo tecnico, per le proteste sui falli subiti da Roberts a metà campo, non rilevati. E poi i due falli in attacco fischiati a Pacher, mentre chiamava palla, contro Chiarastella, con cui non ha certo bisogno di aiutarsi illegalmente visto la differenza di altezza. Ancora complimenti per Biella, lo ripeto, ma voglio rivedere la partita con calma. E se la mia sensazione sarà sbagliata rispetto ai fischi in questione chiederò scusa alla terna arbitrale».

Eurotrend Biella-Metextra Reggio Calabria 82-80
Parziali: 29-22, 46-38, 59-59.
Eurotrend Biella: Ferguson 23, Chiarastella, Bowers 17, Uglietti 4, Ambrosetti n.e., Pollone L. 13, Pollone M. n.e., Wheatle 16, Rattalino 4, Tessitori 5, Sgobba. All.: Carrea.
Metextra Reggio Calabria: Pacher 23, Passera 6, Taflaj, Caroti 8, Fabi 17, Baldassarre 6, Rossato 6, Agbogan, Benvenuti 2, Marino n.e., Roberts 12. All.: Calvani.
Arbitri: Caforio, Bramante, Maschietto.

La spettacolare schiacciata di Uglietti contro l'americano Roberts (foto Alberto Tesoro)

La spettacolare schiacciata di Uglietti contro l'americano Roberts (foto Alberto Tesoro) (© Pallacanestro Biella)