21 novembre 2019
Aggiornato 19:30
Cronaca dal Biellese

Polizia: tre arresti per rissa e resistenza

Nella notte tra venerdì e sabato avevano ridotto via Italia un campo di battaglia

BIELLA - Sono stati identificati e arrestati dalla Polizia i soggetti che, la notte tra venerdì e sabato scorsi, hanno ridotto parte di via Italia, a un campo di battaglia. Si tratta di tre nord africani, di età compresa tra i 20 e i 26 anni, finiti in manette, a vario titolo, con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, rissa e rapina in concorso. Dopo essersi impadroniti, con una scusa, del cellulare di un ragazzo, si erano dati alla fuga per poi finire per litigare tra di loro, tanto che uno era rimasto ferito al volto. Ma non basta. Se l'erano presa pure con i poliziotti, tanto da mandarne a sbattere uno contro un muro, nella vicina via Belletti Bona, e da cercare di prendere a calci gli altri. Comparsi davanti al giudice del tribunale di Biella, uno di loro resta in carcere, un altro è ai domiciliari e l'ultimo ha solo l'obbligo di firma davanti all'autorità giudiziaria.