17 dicembre 2017
Aggiornato 01:30
Cronaca dal Biellese

Carabiniere fa causa allo Stato per 170 mila euro

Marco Casavere era stato accusato ingiustamente di abuso d'ufficio. Dopo tre assoluzioni, chiede i danni

Tribunale biellese (© Diario di Biella)

BIELLA - Accusato di abuso d'ufficio, assolto per tre volte con formula piena, ora Marco Casavere, 46 anni, carabiniere già in forza all'Ispettorato del lavoro e ora di stanza a Buronzo, chiede 170 mila euro di risarcimento allo Stato. I suoi legali, negli scorsi giorni, hanno avviato la causa civile, motivandola con il fatto che il magistrato che lo mandò sotto processo, e ora trasferito altrove, andò ben oltre l'esercizio delle sue funzioni. Tutto era partito nel 2013 da un'indagine nei confronti di un soggetto che si spacciava per funzionario Inps piuttosto che Asl, senza esserlo, per ottenere favori da aziende private. Secondo il magistrato inquirente, Marco Casavere aveva il compito di procacciargli "clienti». Accusa che il militare ha sempre respinto e che, evidentemente, era infondata, viste le assoluzioni ottenute.