17 dicembre 2017
Aggiornato 01:00
Cronaca dal Biellese

Polizia: due arresti per spaccio di stupefacenti

A finire nei guai due insospettabili impiegati nel campo edile e in quello alimentare

Volante della Polizia di Stato (© Diario di Biella)

BIELLA - Oltre 600 grammi di stupefacente sequestrato, tra hashish e cocaina, e due persone arrestate. È questo il bilancio dell'ultima operazione anti droga portata avanti dalla Squadra Mobile della Questura di Biella. A finire nella rete tesa dagli agenti sono stati due insospettabili: I.G.M., 30 anni, di origini romene, operaio edile, e B.A., 33, biellese, impiegato nel settore alimentare. Entrambi avevano trasformato le loro abitazioni in un sicuro luogo di approvvigionamento per gli assuntori, di tutte le età. A loro gli agenti sono arrivati attraverso un'attenta attività di intelligence, che li ha portati a scoprire due punti nevralgici di spaccio sul territorio. In particolare, il romeno è stato trovato in possesso di 1,4 grammi di cocaina, già suddivisa in dosi, mentre il biellese aveva in casa 600 grammi di hashish, divisi in sei panetti. Nella loro disponibilità gli arrestati avevano circa mille euro in contanti, provento dell'attività di spaccio, bilancini di precisione e tutto il necessario per confezionare le dosi. Comparsi davanti al giudice, i due si sono visti convalidare il fermo di polizia e hanno ottenuto misure cautelari alternative alla carcerazione.