9 dicembre 2019
Aggiornato 12:00
Baske A2

Forum violato, Tortona beffa l'Eurotrend. La rabbia di Carrea

Finisce 75 a 76 per gli ospiti. L'allenatore dei rossoblù in sala stampa: «Voglio sapere chi è disposto a spendersi sempre per la squadra»

BIELLA - Brutta sconfitta per l'Eurotrend, nel campionato di A2, girone Ovest, che cede al Tortona il derby piemontese sul punteggio di 75 a 76. Una sconfitta che lascia l'amaro in bocca, non tanto per la beffa del canestro da tre punti a pochi secondi dalla sirena di Spanghero, quando piuttosto per l'insufficiente risposta di troppi giocatori all'appello di coach Michele Carrea. Su tutti, il centro Tessitori, dominato dall'ex Garri. Forum violato, dunque, e non proprio da una corazzata.

COMMENTO - Ecco il commento di Michele Carrea: «Avevamo parlato del rischio di avere un'eccessiva confidenza dopo una bella vittoria in trasferta che poteva per certi versi essere inaspettata ma non siamo riusciti a contrastarlo, iniziando troppo in ritardo e non essendo sufficientemente combattivi. Conoscendo il nostro percorso casalingo Tortona ha iniziato forse un po' contratta sbagliando qualche tiro aperto e un paio di layout, poi però si è accorta della nostra condizione e che quei tiri e quei layout li poteva prendere. Siamo stati inadeguati, se dobbiamo giocare contro due giocatori come Garri e Sorokas cambiando tutto quello che avevamo preparato in settimana, evidentemente abbiamo un problema». E ancora: «È stata una partita sbagliata, può succedere ma da martedì voglio capire se posso contare su giocatori che vogliono spendersi in campo sempre o solo qualche volta. Questi ultimi le partite possono guardarle ma non possono giocarli. Di situazioni individuali non si parla in sala stampa ma nello spogliatoio, è però evidente che se un giocatore come Garri mette palla a terra, fa due passi e poi un layup c'è qualcosa che non va, specie se lo stesso Garri nella stessa situazione ma contro un giocatore che gli rende quindici centimetri prova a fare la stessa cosa e non riesce a muoversi di un passo». Alle domande dei giornalisti il tecnico ha detto: «Se si toglie il lavoro di Uglietti e Chiarastella e quanto ci ha dato il quintetto piccolo il lavoro sui pick and roll è stato indubbiamente rivedibile, però la difesa è come una catena, ha bisogno di tutti gli anelli per funzionare, se ne manca anche solo uno è poi inutile andare a vedere chi ha commesso l'errore. Spanghero? Sinceramente non l'ho vista, perchè ero troppo arrabbiato per il fallo non fischiato su Garri che poteva indirizzare diversamente gli ultimi secondi, poi a video ho visto che c'era anche quella. Non sono però io ad allenare gli arbitri, ci sono persone deputate a valutare il loro operato, e non voglio fare come alcuni colleghi che quando perdono è colpa degli errori degli arbitri e quando vincono è normale che gli arbitri possano sbagliare. Io dico le cose che penso in ogni caso, gli arbitri a volte sbagliano, punto, e questo indipendentemente dal fatto che succeda a proprio vantaggio o meno».

Eurotrend Biella-Bertram Tortona 75-76

Parziali: 16-12, 36-38, 56-57.

Eurotrend Biella: Ferguson 27, Chiarastella 9, Bowers 12, Uglietti 8, Ambrosetti n.e., Luca Pollone, Matteo Pollone n.e., Wheatle 8, Rattalino, Tessitori 7, Sgobba 4. All.: Carrea.

Bertram Tortona: Meluzzi, Stefanelli 7, Pilati n.e., Sorokas 14, Rodonjic, Divas, Apuzzo n.e., Quaglia 2, Garri 17, Gergati 6, Johnson 13, Spanghero 17. All.: Pansa.

Arbitri: Costa, Vita, Wassermann.  

Tessitori in schiacciata: serata no (foto Tesoro)

Tessitori in schiacciata: serata no (foto Tesoro) (© Pallacanestro Biella)