27 giugno 2019
Aggiornato 04:30
Cronaca

Da tutta Italia per fare rave party nei capannoni abbandonati del Biellese

I carabinieri hanno bloccato un raduno a Villanova. Denunciate 11 persone, provenienti da Roma, Palermo e dal Torinese

BIELLA - In seguito a precedenti rave party, verificatisi in passato in questa provincia durante alcuni «ponti festivi», i carabinieri del Comando Provinciale di Biella, in occasione di analoghe ricorrenze, sistematicamente procedono ad intensificare la vigilanza, soprattutto in orario serale e notturno, di quei luoghi che per tipologia (solitamente fabbriche abbandonate o capannoni dismessi lungo importanti direttrici stradali facilmente raggiungibili da fuori provincia) potrebbero essere spazi idonei per dar luogo ad analoghi incontri.

CONTROLLI - Il 9 dicembre nel corso nottata, in Villanova Biellese, lungo la strada provinciale, durante mirato servizio di controllo del territorio, all’interno dell’area ove si trova lo stabile dismesso della società «Tessiltaglio», i militari dell’Arma hanno sorpreso tre camion, di cui uno attrezzato con impianto musicale ed altri due carichi di alimenti e bevande, e una decina di persone che, avendo quest’ultimi forzato il lucchetto con catena posta a chiusura del cancello di tale ditta si apprestavano a dar vita ad un rave party. Nelle vie limitrofe venivano infatti individuati alcuni mezzi e persone che stavano nel frattempo sopraggiungendo alla spicciolata. In seguito all’intervento risolutivo, con il concentramento di altri mezzi dell’Arma dei Carabinieri, tutti con lampeggianti visivi inseriti, veniva di fatto impedito lo svolgimento della manifestazione. I tre mezzi venivano fatti allontanare ed accompagnati sino fuori provincia al casello autostradale. Scongiurato il rave party, 11 persone (di cui un minorenne) verranno deferite in stato di libertà per danneggiamento aggravato in concorso ed invasione di terreni ed edifici. Si tratta di giovani (nati tra gli anni Ottanta e Novanta) provenienti da tutta Italia, tra cui Roma, Palermo e dal Torinese.