18 agosto 2018
Aggiornato 23:30

Vitale Barberis Canonico premia 5 studenti biellesi

Il bando pubblicato dall’azienda ha incluso nella premiazione gli studenti che si sono distinti nell’esame di maturità e all'università
Un momento della premiazione
Un momento della premiazione (Diario di Biella)

TRIVERO - L’azienda Vitale Barberis Canonico ha premiato 5 studenti biellesi che si sono particolarmente distinti nei risultati scolastici. Rispetto al recente passato il bando pubblicato dall’azienda ha incluso nella premiazione anche tutti gli studenti dell’area biellese e valsesiana che si sono distinti nell’esame di maturità e nel successivo percorso universitario, con alte votazioni di merito e scelta di percorsi formativi (Ingegneria, Matematica, Fisica, ecc.) specificatamente richiesti dal bando aziendale. Le borse di studio Vitale Barberis Canonico hanno così voluto contemperare la volontà di premiare l’eccellenza e dare la possibilità di proseguire gli studi ai figli dei propri lavoratori che essa ritiene, davvero, componenti della propria grande famiglia. Presente, oltre ai famigliari dei vincitori della borsa, ai rappresentanti delle organizzazioni sindacali territoriali, e ad alcuni referenti degli istituti superiori del distretto, il Sindaco di Trivero Mario Carli, che nel suo discorso ai giovani studenti ha ricordato l’importanza di riportare i risultati del proprio percorso scolastico di eccellenza sul nostro territorio, costruendo il futuro del Biellese attraverso le loro competenze e qualità. Concetto che è poi stato ribadito dall’Ing. Alberto Barberis Canonico e dal responsabile delle Risorse Umane dott. Stefano D’Agostin, invitando i ragazzi a continuare il proprio impegno per raggiungere un giorno i risultati desiderati e realizzare i propri sogni.

I RICONOSCIMENTI - I premiati per l’anno 2017 sono Alessandro Bollo (laureando in Biotecnologie Industriali, iscritto al 2° anno magistrale a Novara), Davide Rolino (diplomato Liceo Scientifico di Biella e iscritto al primo anno di Fisica a Pavia), Lorenzo Buompane (diplomato Liceo Scientifico di Biella e iscritto al primo anno di Ingegneria Informatica a Torino), Edoardo Sella Gianot (diplomato Liceo Scientifico di Biella e iscritto al primo anno di Fisica a Torino) e Chiara Carini (diplomata Istituto Geometri di Gattinara e iscritta al primo anno di Chimica e Tecnologie Farmaceutiche a Novara).