9 dicembre 2019
Aggiornato 12:00
Baske A2

Casale troppo forte, Eurotrend mai in partita

Avvio ai limiti dell'imbarazzante per i biellesi (privi di Uglietti). Nel finale la squadra riesce almeno a limitare i danni fino al - 11 (83-72) finale

CASALE - Prestazione sottotono, derby che in casa Pallacanestro Biella va archiviato al più presto, anche perché venerdì è di nuovo tempo di scendere in campo (al Forum arriva Napoli, ore 20.30). Chiara supremazia della Novipiù Casale nel quindicesimo precedente del big match tutto a tinte rossoblù (83-72 al quarantesimo), quest'anno di fronte le prime due della classe del girone Ovest. Non inizia bene l'incontro per il team di Michele Carrea: Lorenzo Uglietti è costretto a saltare la trasferta a causa di un improvviso attacco febbrile, e questo complica notevolmente il piano partita studiato dallo staff tecnico rossoblù.

PRIMO QUARTO - I padroni di casa schierano in campo Ielmini, Martinoni, Cattapan, Sanders e Lazzeri; Biella risponde con Ferguson, Chiarastella, Luca Pollone, Wheatle e Tessitori. Pronti via e la Junior scatta avanti 13-5 con cinque uomini a segno; per Biella smuove Amedeo Tessitori. Al rientro dal primo time out prenotato dalla panchina biellese, Casale avanza con un altro break di 9 punti firmato Marcius, Valentini e Martinoni. È dominio Novipiù: lo score sale a +18 a fine di primo periodo, 25-7.

SECONDO QUARTO - Casale continua a macinare punti, lo fa con la sua coppia di americani Sanders-Marcius. Biella prova la spinta d'orgoglio con Wheatle, a rosicchiare qualche punto dalla lunetta con Tessitori e tornare a sperare con Bowers (33-13). Nuovo minuto di sospensione. Valentini realizza da tre, Sgobba lo imita poco dopo. La supremazia monferrina è evidente anche a rimbalzo, con i rossoblù di casa avanti 18-10 dopo quindici minuti. Bowes suona la carica: quattro punti consecutivi per lui e Biella timbra quota 20; la Novipiù però resta sempre lontana, a +16. Sul 41-24 Michele Carrea chiama un nuovo time out. Pollone lotta con i denti, Ferguson aumenta il proprio score ma la Junior non molla un colpo e si allontana ancora. Il primo tempo va in archivio 46-30.

TERZO QUARTO - La Novipiù infila con Sanders e Marcius, l'Eurotrend porta a casa un 2+1 con capitan Ferguson. Il gap però rimane netto anche a inizio ripresa. Sul 53-35 firmato Denegri e Wheatle, coach Carrea prenota un nuovo time out. Con Tessitori e Bowers Biella si porta a 40 punti ma la Junior smuove dalla lunga con una migliore precisione e mantiene le distanze. La forbice si riduce con nuovi canestri di Tessitori e Chiarastella: l'Eurotrend accarezza il -13 ma Tomassini spegne subito dall'arco le nuove speranze di rimonta biellesi. Alla mezz'ora il tabellone del PalaFerraris indica 67-49.

QUARTO PERIODO - Di Martinoni e Tessitori i canestri di inizio periodo. Biella prova folate di orgoglio ma la montagna da scalare è troppa (19 punti) per i ritmi e le percentuali del team biellese. Biella infila ancora con Bowers e Tessitori, Casale consolida il vantaggio con Blizzard e Sanders (76-55). Sul finale dell'incontro l'Eurotrend costruisce due break che servono solo a rendere un po' meno amara la sconfitta. Al PalaFerraris vince ancora Casale: 83-72.

Novipiù Casale-Eurotrend Biella
Parziali: 
25-7, 46-30, 67-49.

Novipiù Casale: Ielmini, Banchero n.e., Nicora n.e. Denegri 11, Tomassini 9, Valentini 10, Blizzard 4, Martinoni 9, Cattapan, Sanders 26, Lazzeri n.e., Marcius 14. All.: Ramondino.

Eurotrend Biella: Ferguson 11, Chiarastella 5, Bowers 18, Ambrosetti n.e., Pollone L. 2, Pollone M. n.e., Bergamaschi n.e., Wheatle 8, Rattalino n.e., Tessitori 23, Sgobba 5. All.: Carrea.

Arbitri: Brindisi, Foti, Pierantozzi.