23 gennaio 2018
Aggiornato 13:00
Baske A2

Bowers delude. Eurotrend ko a Treviglio

Si chiude l'andata, a quota 20 punti, che vale il secondo posto. Ma i biellesi perdono contro l'ex Voskuil (79-72). L'americano rossoblł ancora sotto tono

Bowers 12 punti, ma ha deluso (foto Micheletti) (© Pallacanestro Biella)

BIELLA - Si ferma a quota 20 punti in classifica la corsa dell'Eurotrend Biella in regular season al giro di boa. Un bottino di 10 successi e 5 sconfitte, l'ultima rimediata oggi sul campo della Remer Treviglio, che a conti fatti per i biellesi in classifica pesa pochissimo: i rossoblù infatti rimangono secondi nel girone Ovest, alle spalle di Casale. Dopo quaranta minuti di gioco festeggiano i lombardi di coach Vertemati e dell'ex Alan Voskuil. Decisiva la battaglia dell'ultimo quarto, aperto sul 55 pari: 79-72 il punteggio sul tabellone al game over. Già qualificati in Coppa Italia, i rossoblù sono scesi sui legni del PalaFacchetti senza poter contare su Lorenzo Uglietti, convocato ma fermo in panchina per un lieve problema fisico accusato in settimana; uno stop superato, ma che non gli ha consentito di arrivare pronto alla sfida in Lombardia. Ora per Ferguson e compagni è già tempo di dimenticare il ko, il secondo consecutivo in trasferta, ed entrare concentrati nella settimana della prima di ritorno: domenica al Forum arriva la Pasta Cellino Cagliari (ore 18.00) che l'Eurotrend vorrà superare per riscattare non solo la sconfitta di oggi ma anche il ko all'esordio di fine settembre in Sardegna.

PRIMO QUARTO. Alla palla a due i padroni di casa si schierano con Pecchia, Marino, Rossi, Voskuil e Douvier; i rossoblù rispondono con Ferguson, Chiarastella, Bowers, Wheatle e Tessitori. Scatto avanti per Rossi e compagni in avvio di match: 7-1, per l'Eurotrend a referto solo un libero di Tessitori. Al 3' Biella accende i motori e con Bowers, Ferguson e Wheatle timbra l'11 pari (per Carl spettacolare stoppata prima della tripla del pareggio). Le due squadre rimangono incollate fino ai minuti di fine periodo, con i biancoblù che attivano di nuovo la freccia del sorpasso (a segno Douvier, Marino e Pecchia dalla lunetta) e i piemontesi rispondo con una tripla di Tessitori: 21-18.

SECONDO QUARTO. In campo c'è anche Matteo Pollone (per lui minuti a referto già nella prima frazione), insieme a Luca Pollone, Carl Wheatle, Luca Rattalino e Tim Bowers. Pronti via e l'Eurotrend si porta al comando con i canestri di Rattalino e Bowers. Nei primi cinque minuti i trevigliesi risponsono solo dalla lunetta ad esclusione di un canestro in contropiede di Pecchia che vale il 26 pari. Scollinato il 15' Pecchia mette la griffe anche sul controsorpasso; coach Carrea prenota la pausa. Al rientro Ferguson scocca una precisa freccia dalla lunga e Biella è di nuovo con la testa avanti. I rossoblù provano a costruire la fuga sull'asse Luca Pollone-Tim Bowers: 32-36 e questa volta è coach Vertemati a chiamare il minuto. Prima dell'intervallo l'Eurotrend allunga ancora con Chiarastella, Wheatle e Bowers: squadre a riposo sul punteggio di 35-42.

TERZO QUARTO - A Voskuil (tripla), replicano Tessitori e Ferguson e in novanta secondi Biella timbra il suo massimo vantaggio della serata: 38-46. Poi Treviglio costruisce un break di 8 punti «aiutata», in partenza, da un fallo antispostivo fischiato a Timmy Bowers e al 25' è di nuovo parità: 46-46. Al rientro da un nuovo time out chiamato da coach Carrea Biella smuove con Ferguson e Tessitori e si riporta avanti, ma la Remer c'è e con Douvier e Voskuil si tiene in scia. Equilibrio assoluto. Stessa musica nei minuti che chiudono il periodo. Tessitori infila da sotto per il nuovo +1 Biella, Ferguson entrati nell'ultimo minuto centra l'anello dalla media per il +2, poi Douvier annulla tutto dalla parte opposta del campo: 55-55, si decide nell'ultima frazione.

QUARTO QUARTO - L'Eurotrend resta a secco per oltre due minuti e Treviglio coglie l'occasione per allungare: 61-55 e time out per la panchina biellese. Alla ripresa D'Almeida infila dall'angolo e il gap sale a +9, con 6'30» da giocare. Poi colpo di scena: Palumbo commette fallo su Ferguson (per la terna arbitrale c'è il fallo tecnico), il capitano va in lunetta (2 su 3) e al possesso successivo manda a referto un altro canestro in penetrazione: l'Eurotrend è viva, a -4. Voskuil a fil di sirena sale a quota 17, ma i rossoblù tengono il passo con Chiarastella. Poi è ancora Remer: 2+1 di Douvier e lombardi di nuovo a +7. Il punto esclamativo arriva ancora dal 31 di Vertemati: sua la schiacciata del +8. A 54» a cronometro, l'ultima occasione di rimonta per i lanieri: dopo una tripla di Tessitori, Bowers fa 2 su 2 ai liberi e trascina i suoi a -3, 73-70. Ma quel che segue non aiuta Biella. La tripla del pareggio di Carl Wheatle si spegne sul fondo e con lei tutte le speranze biellesi. Al 40' è 79-72 per i padroni di casa.

Remer Treviglio-Eurotrend Biella 79-72
Parziali: 21-18, 35-42, 55-55.

Remer Treviglio: Carnevali, Pecchia 18, Dessì n.e., Marino 4, Palumbo 2, D'Almeida 5, Mezzanotte, Rossi 5, Voskuil 21, Planezio 2, Douvier 22. All.: Vertemati.

Eurotrend Biella: Ferguson 18, Chiarastella 6, Bowers 12, Uglietti n.e., Ambrosetti n.e., L. Pollone 3, M. Pollone, Wheatle 8, Rattalino 6, Tessitori 19, Sgobba. All.: Carrea.

Arbitri: Gagliardi, Martellosio, Ferretti.