15 ottobre 2018
Aggiornato 23:30

A Pitti Uomo i colori dell’Oasi Zegna

Z Zegna si ispira al foliage biellese per la nuova collezione di scena a Firenze. Al salone anche Reda, che debutta con il progetto Athlovers
Modello Zegna a Pitti
Modello Zegna a Pitti (Zegna)

FIRENZE – Lo spettacolare paesaggio dell’Oasi Zegna approda sulle passerelle di Pitti Uomo, la kermesse che risveglia il mondo della moda maschile ad ogni inizio d’anno. La nuova collezione Z Zegna, presentata in questi giorni al Salone, si ispira ai colori caldi del sottobosco, alle pinete e alle atmosfere montane che contraddistinguono la notissima area protetta. Zegna porta «al Pitti» un mix di tradizione e attitude informale e sportiva, e non è l’unico marchio biellese a farlo. Anche Reda si presenta a Firenze, per la prima volta, con Athlovers, un progetto ad alto tasso innovativo, studiato per chi ama e indossa lo sportswear.

L’INVERNO È TREKKING E MONTAGNA – Ma andiamo con ordine, le collezioni on stage a Pitti fino a venerdì 12 gennaio, sono quelle per l’Autunno/Inverno 18, e Z Zegna prende molto sul serio l’accezione stagionale del caso, con bouclétweed, e checkabbinati a tessuti imbottiti, insieme a colori e fantasie tratte dall’incantevole foliage dell’Oasi biellese. Il protagonista dichiarato è il trekking e l’anima outdoor si sposa perfettamente con i tessuti TechmerinoTM, combinazione di comfort e performance, che rappresentano l’essenza della nuova collezione. Una menzione va fatta alla grafiche che celebrano il leggendario Gruppo Sportivo Zegna (GSZ), erede del Dopolavoro Aziendale «Fratelli Zegna di Angelo» che già nei primi anni ‘30 coinvolgeva gli associati, al Centro Zegna di Trivero, in diverse discipline sportive, tra cui spiccava soprattutto l’atletica leggera.

UN DEBUTTO «ATHLOVERS» - Prima presenza a Pitti per Reda, che debutta con un progetto speciale ospitato alla Polveriera. Con Athlovers va in scena una selezione di collezioni che introducono il loroconcept innovativo di athleisure, vale a dire abbigliamento per lo sport e il tempo libero. L’interpretazione scelta è sofisticata, performante e fashion forward, come dicono quelli bravi, ovvero all’avanguardia nel design. Ognuno dei cinque brand protagonisti, (42.54, Aeance, Dyne, Gr1ps, Isaora) porta a Athlovers un capo speciale realizzato con i tessuti della linea Reda Active. «È un privilegio far parte di questo progetto – dice Ercole Botto Poala, amministratore delegato di Reda – inizialmente pensati per lo sport, i tessuti della nostra linea Active rappresentano la perfetta sintesi tra athlovers ed high tech, valorizzando le meravigliose possibilità della lana al servizio dell’uomo e delle sue passioni».

PITTI UOMO 93 – A Firenze fino a venerdì 12, sono di scena 1.244 brand e collezioni, di cui 570 provenienti dall’estero. Attesi circa 36mila visitatori che, oltre a visionare gli ultimi trend del mercato maschile, potranno «rifarsi gli occhi» con gli spettacolari allestimenti che caratterizzano il salone. Pitti Live Movie è il tema dell’edizione numero 93, che trasforma la Fortezza da Basso in un film festival, con gli stili delle sue diverse sezioni interpretati come generi diversi: dal thriller all’avventura fino alle spy-stories,grazie ai layout creativi studiati per i padiglioni espositivi.

Un altro modello Zegna a Pitti

Un altro modello Zegna a Pitti (© Zegna)