16 ottobre 2018
Aggiornato 09:30

Derubato monsignor Sacchi: via anelli episcopali e bancomat

L'ex parroco di Vigliano, vittima di una coppia a Casale, che con l'inganno è entrata in casa. Sui fatti indagano i carabinieri
Il vescovo Sacchi
Il vescovo Sacchi (Diocesi Casale)

BIELLA - Il vescovo di Casale, il biellese Gianni Sacchi, 57 anni, per anni parroco a Vigliano, è stato derubato da una donna, sulle cui tracce ora ci sono le forze dell'ordine del posto. Il colpo è stato messo a segno ieri mattina. A presentarsi a casa dell'alto prelato, due persone. In attesa di essere ricevuti i due, che hanno beffato la segretaria del vescovo, hanno portato via due anelli episcopali, uno d’oro e l’altro d’argento, un bancomat e alcuni assegni bancari. Appena la coppia (un uomo e una donna) si sono allontanati precipitosamente con una scusa banale è stato scoperto il colpo e quindi allertati i carabinieri. Nello spazio di pochi minuti, però, i due avevano prelevato 500 euro e speso già 1500 euro.